scurria

S. Agata M.llo: il discorso integrale del neo presidente del consiglio Scurria

scurria
Antonino Scurria è il nuovo presidente del Consiglio Comunale di Sant’Agata Militello. L’ex assessore torna così in consiglio da Presidente. Il suo discorso di insediamento ha riscosso consensi ed apprezzamenti e ve lo proponiamo in maniera integrale di seguito:

Signori Consiglieri,
è con autentica emozione che mi rivolgo a voi per un breve ma doveroso indirizzo di saluto.
Nel momento in cui assumo il ruolo di Presidente del Consiglio Comunale, desidero in primo luogo esprimere un sentito ringraziamento a quanti mi hanno proposto e sostenuto per questo prestigioso incarico ed anche a coloro che, in maniera assolutamente rispettabile, si sono espressi per un altro candidato. Tornare, a distanza di dieci anni, in Consiglio Comunale ed assumerne la Presidenza mi rende particolarmente emozionato ed allo stesso tempo orgoglioso di ricoprire un cosi importante e delicato ruolo.
Oggi, in questa sede, non posso non rivolgere un pensiero ed un convinto apprezzamento alla coalizione politica a cui sono fiero di appartenere, al sindaco uscente On.le Bruno Mancuso, al candidato a sindaco Benedetto Caiola, a tutti i candidati della lista “Progetto per Sant’Agata” ed al suo coordinatore Gianluca Amata, a cui mi lega, oltre al percorso politico comune, una sincera ed incondizionata amicizia.
Essere di parte, tuttavia, non mi distoglierà dal dovere che la carica istituzionale cui sono stato chiamato impone: garantire imparzialità e rigoroso rispetto del principio di assoluta parità di diritti tra tutti i consiglieri nell’espletamento del proprio mandato.
Un saluto va anche al mio predecessore Andrea Barone, che ha guidato quest’aula con competenza, equilibrio e compostezza e che certamente continuerà a dare il suo fattivo contributo anche da consigliere comunale.
Viviamo una stagione di particolare congiuntura e difficoltà, caratterizzata da un forte disagio sociale e da un crescente tasso di disoccupazione, soprattutto giovanile. Un periodo in cui i comuni rappresentano i terminali di una crisi che vede le municipalità estremamente penalizzate dalla riduzione costante dei trasferimenti statali e regionali.
Sant’Agata Militello si ritrova oggi ad essere capofila di una serie di strumenti ed organi sovraterritoriali che la pongono al centro di un territorio e punto di riferimento dello stesso. Questo patrimonio, costruito giorno dopo giorno, deve costituire la base di partenza per nuove prospettive di crescita e di sviluppo.
Ognuno di noi è chiamato ad un notevole impegno per affrontare la difficile sfida che ci aspetta e le innumerevoli questioni che ci sono sul tappeto: dalla gestione dei rifiuti ai servizi, dal completamento delle opere pubbliche in itinere all’avvio di quelle già finanziate, dallo sviluppo turistico, commerciale ed artigianale al nuovo piano regolatore che è in dirittura d’arrivo.
In quest’ottica, appare più che mai opportuno che l’Amministrazione Comunale coinvolga, al di là di rigidi formalismi o del mero assetto delle competenze, il Consiglio Comunale sui temi di maggiore interesse che, per la loro rilevanza o portata, meritano un’ampia convergenza, nell’ottica, evidentemente, del rafforzamento della cultura della responsabilità e della condivisione degli obiettivi.
Per queste ragioni, nel reciproco rispetto dei ruoli e anche in presenza di un confronto politico aspro, si possono e si devono trovare momenti di incontro in cui maggioranza ed opposizione dialogano per trovare soluzioni condivise nell’interesse esclusivo della comunità, specialmente in una situazione in cui i cittadini hanno scelto una maggioranza consiliare politicamente opposta rispetto al sindaco eletto. A tal proposito spero che tutte le forze politiche prendano atto definitivamente di un risultato elettorale chiarissimo, i cui eventuali e non auspicabili, seppur legittimi, strascichi giudiziari non potranno in alcun modo contribuire alla distensione del clima politico.
Concludo ringraziando tutti per l’attenzione prestata ed augurando ai consiglieri, soprattutto a coloro che per la prima volta entrano in Consiglio Comunale ed alle molte donne elette, un sincero augurio di buon lavoro. Medesimo augurio rivolgo al sindaco Carmelo Sottile ad alla sua Giunta.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close