CARABINIERI

Gioiosa Marea: “operazione DVD” arresti e provvedimenti di dimora

CARABINIERI

Nelle prime ore di oggi, i Carabinieri della Compagnia di Patti, con l’ausilio del Nucleo Cinofili Carabinieri di Nicolosi (CT), hanno dato esecuzione ad un provvedimento cautelare a carico di 4 persone, indagate per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il provvedimento, emesso dal GIP del Tribunale di Patti, Dott. Onofrio Laudadio, su richiesta dei Sostituti Procuratori, Dott. Alessandro Lia e D.ssa Francesca Bonanzinga, ha consentito ai Carabinieri, dopo circa un anno di indagini, di individuare una serie di soggetti dediti all’attività di smercio di sostanza stupefacente di tipo marijuana e hashish sul territorio del Comune di Gioiosa Marea.

Nel medesimo contesto, i militari dell’Arma hanno eseguito numerose perquisizioni domiciliari nei confronti di altri soggetti indagati, a seguito delle quali un’altra persona è stata arrestata per detenzione ai fini di spaccio poiché trovata in possesso di circa 25 grammi di marijuana.

L’attività di indagine dei Carabinieri ha consentito di individuare una banda di pusher che per l’attività di spaccio agivano principalmente sul territorio del Comune di Gioiosa Marea. Dalle indagini è, inoltre, emerso che i quattro soggetti sono abitualmente dediti al maneggio di sostanze stupefacenti e che non esitano, oltre che a consumarne, a cederne o offrirne a terzi, specie all’interno della propria cerchia di amici e conoscenti. Nell’ambito del medesimo procedimento penale risultano indagati altri 8 soggetti che in misura minore hanno contribuito alla distribuzione e cessione dello stupefacente.

All’operazione, denominata convenzionalmente “DVD” dal nome con cui gli indagati erano soliti definire in gergo le sostanze stupefacenti, hanno preso parte circa 15 Carabinieri della Compagnia di Patti nonché 2 unità cinofile antidroga.

Così, all’alba di oggi, i Carabinieri della Compagnia di Patti, con il supporto delle unità cinofile del Nucleo Cinofili Carabinieri di Nicolosi, entrando nell’abitazione dell’indagato Antonio Cipriano, nato a Sant’Agata di Militello, cl. 1984, domiciliato a Brolo (ME), hanno sorpreso l’indagato mentre lanciava dal balcone una busta contenente circa 25 grammi di marijuana. A seguito della perquisizione, inoltre, sono stati rinvenuti un bilancino di precisione ed un “tritaerba”.

CIPRIANO Antonio

Al termine delle formalità di rito, Cipriano è stato tradotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari, in attesa di essere giudicato nella giornata odierna presso il Tribunale di Patti, nel corso dell’udienza che si terrà con rito direttissimo.

Inoltre, all’esito delle ulteriori perquisizioni domiciliari effettuate nella mattinata odierna, i militari dell’Arma hanno segnalato alla Prefettura di Messina quale assuntore di sostanze stupefacenti un altro soggetto, in quanto trovato in possesso di un modico quantitativo di sostanza stupefacente detenuto per uso personale.

I destinatari della misura cautelare dell’obbligo di dimora sono, quindi, un 22enne originario di Messina, residente a Gioiosa Marea, con precedenti di polizia ed un 19enne originario di Barcellona Pozzo di Gotto, con precedenti di polizia, residente a Piraino.

In esecuzione del medesimo provvedimento, sono stati, invece, sottoposti alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla P.G. il predetto Antonio Cipriano, ed un 29enne originario di Patti, ma residente a Gioiosa Marea, con precedenti di polizia.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close