Domenico

Capri Leone, calcio: Domenico Belvedere e il nuovo progetto Rocca «Tante novità in arrivo»

Domenico

La trionfale stagione 2012/2013 dell’Usd Rocca di Capri Leone che ha portato i “leoni” alla promozione si è definitivamente chiusa sabato scorso con la festa per il trentennale. La società biancazzurra non sta comunque con le mani in mano ed è già attiva su più fronti per affrontare al meglio il primo campionato di Eccellenza della propria storia. A fare il punto della situazione è Domenico Belvedere, coordinatore area marketing e comunicazione della formazione a scacchi e vero factotum del club caprileonese, che ha prima raccontato le proprie emozioni riguardo i festeggiamenti per il trentennale e che si è poi soffermato sul futuro dei biancazzurri.

«Festeggiare insieme Eccellenza e trent’anni di storia è stata una fortunata coincidenza» racconta il dirigente del Rocca. «Poter coniugare le due ricorrenze è qualcosa che rimarrà certamente nella mente di noi dirigenti, dei tifosi e spero anche dei giocatori che erano presenti all’evento. Sono molto soddisfatto di come si è svolta la serata, anche se ammetto che mi aspettavo una risposta maggiore da parte del pubblico. Il fatto che fosse sabato e che ci fosse una bellissima giornata ha fatto preferire a molti potenziali spettatori la spiaggia, è comprensibile, quindi tutto sommato direi che è andata più che bene»

Tutti gli addetti ai lavori regionali sono rimasti colpiti dal lavoro mediatico e commerciale che la società caprileonese porta avanti con successo ormai da mesi. Il responsabile del marketing è orgoglioso dei passi avanti della propria squadra in tal senso e annuncia grandi novità per la prossima stagione.

«Le iniziative proposte per l’evento di sabato non sono state altro che un piccolo antipasto di quello che sarà la regola per la prossima stagione. Abbiamo già potenziato l’ufficio stampa e stiamo lavorando per costituire il “giornalino” del Rocca che l’anno venturo sarà disponibile per tutte le partite interne della squadra. Inoltre, abbiamo intenzione di dare una nuova spinta al nostro canale Youtube. Dal punto di vista del marketing vogliamo fare il possibile per mettere a disposizione del ds Renato Germanotta un budget adeguato alla categoria che ci apprestiamo ad affrontare in modo da allestire una rosa di tutto rispetto, visto che l’Eccellenza è sicuramente un torneo molto impegnativo. Abbiamo deciso di investire molto nel settore mediatico e commerciale perché riteniamo l’immagine della società molto importante e a questi livelli non è facile emergere senza una spinta e un aiuto. Con il mio prezioso collaboratore Cristian Mustica, abbiamo pensato bene di affidarci a dei professionisti nelle persone di Maria Cristina Grasso e Carlo Sgrò che, da direttore commerciale e da responsabile della comunicazione e del marketing, hanno portato esperienza e qualità dal punto di vista delle idee, dell’organizzazione degli eventi e anche dal punto di vista pratico e mi riferisco a grafiche, contenuti e prodotti di merchandising destinati al pubblico».

Sono stati poi affrontati temi come la questione stadio, l’organigramma societario e le nuove divise per la stagione entrante.

«Posso affermare con gioia che al 99% l’Usd l’anno prossimo giocherà al nuovo “Comunale” di Rocca. A tal proposito, desidero ringraziare l’amministrazione comunale nella persona del sindaco Grasso e soprattutto l’azienda Irritec e la famiglia Giuffrè che ci hanno dato una grande mano nel completamento dei lavori delle tribune, dimostrando ancora una volta attaccamento al club e a tutta la comunità caprileonese. Senza il loro aiuto questo splendido stadio sarebbe rimasto solo un’eterna incompiuta. Per quel che riguarda l’organigramma societario, la famiglia dell’Usd Rocca si è appena arricchita di un nuovo elemento, Calogero Lanza. Calogero è un amico, oltre che sponsor di lungo corso del club, e la sua presenza non può far altro che migliorare una struttura con basi già molto solide e che non escludo possa crescere ancora in futuro. Qualche novità invece riguarderà le nuove divise da gioco. I colori sociali e gli scacchi resteranno inalterati ma su tutte le maglie sarà apposto il logo celebrativo del trentennale, che renderà questi completi un unicum nel genere».

Infine si è necessariamente passati al campo e ai progetti tecnici di una squadra alla prima esperienza in Eccellenza.

«Il primo obbiettivo a breve termine è garantirsi la permanenza in questa prestigiosa categoria. Siamo realisti, da matricole la salvezza sarebbe un grosso traguardo e non lasceremo nulla di intentato per riuscire a centrarla il prima possibile. Ci stiamo già muovendo per ampliare il nostro staff tecnico, in particolare per il settore giovanile in cui crediamo molto e a cui vogliamo dare sempre maggiore visibilità. Chiaramente dobbiamo puntellare la rosa della prima squadra in qualche reparto ma ne siamo consapevoli e quindi sondiamo il terreno e stiamo sempre con gli occhi aperti, esplorando ogni possibilità. I progetti a lungo termine del Rocca si fondano invece sulla crescita dei giovani e delle nostre strutture, in modo da permetterci di pensare all’Eccellenza non come un punto di arrivo bensì come un nuovo punto di partenza. Senza queste componenti, la Serie D è ad oggi un miraggio. In futuro, mai dire mai».

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close