ficarra

Ficarra: il Comune vince il ricorso al TAR. Recuperato finanziamento di 850 mila euro

ficarra
Con ordinanza decisa nella Camera di Consiglio del giorno 13 giugno 2013, il TAR di Catania, a seguito di apposito ricorso prodotto dal Comune di Ficarra, ha sospeso il provvedimento del Dirigente Generale dell’Assessorato regionale ai Beni Culturali ed Ambientali con cui è stata notificata al Comune di Ficarra la perdita del finanziamento di 850.000 di euro per l’attuazione di interventi di recupero del centro storico.

Il Comune di Ficarra, tramite la coalizione “Nebrodi città aperta (Pist n° 20)”, aveva partecipato all’Avviso pubblico per l’attuazione territoriale dell’Asse VI “Sviluppo urbano sostenibile” del PO FESR Sicilia 2007-2013 – Seconda fase, trasmettendo la progettazione definitiva dei lavori denominati: “Recupero e valorizzazione dei contesti architettonici ed urbanistici di pregio nell’ambito del progetto pilota Ospitalità Diffusa –Paese Nebrodi” – linea di intervento 3.1.4.2. POR 2007-2013 di importo complessivo pari, appunto, ad euro 850.000,00.

Con DDG 175 del 09.02.2012 è stata approvata la graduatoria degli interventi ammessi a finanziamento a valere sulla anzidetta linea tra i quali figurava anche il Comune di Ficarra.

Successivamente, però, l’Assessorato ha avviato il procedimento di revoca del finanziamento basandosi sulla circostanza che il progetto definitivo presentato dal Comune di Ficarra era carente dei pareri degli Enti competenti (nel caso di specie: parere Soprintendenza ai BB CC e AA di Messina e parere igienico-sanitario).

Il Comune di Ficarra ha eccepito, già in via amministrativa, che tali pareri non erano necessari per il livello di progettazione definitivo, senza però avere il positivo riscontro da parte dei funzionari dell’Assessorato che, invece, hanno concluso il procedimento notificando – nel febbraio del 2013 – il provvedimento finale di esclusione definitiva del finanziamento.

Avverso tale provvedimento, il Comune di Ficarra, per mezzo dell’Avv. Nino Artale, ha apposto ricorso al TAR che, concedendo la sospensiva, ha di fatto dato ragione al Comune di Ficarra.

Grande la soddisfazione del Sindaco di Ficarra specie per l’importanza del finanziamento di che trattasi, in base al quale si potranno ristrutturare due edifici di pregio del centro storico in cui collocare l’unità centrale (reception)  del sistema “albergo diffuso” già avviato dal Comune di Ficarra e pavimentare una importante Via del centro storico.

Con l’ordinanza notificatami dal TAR, mi recherò dal Dirigente generale dell’Assessorato Regionale ai Beni Culturali” – riferisce il Sindaco – “chiedendo la revoca in autotutela del provvedimento di esclusione del finanziamento che sono sicuro di poter ottenere in modo da dare corso agli interventi previsti nel progetto esecutivo che- nel frattempo – è stato già redatto dal Comune di Ficarra”.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close