6321_399593880158068_650662662_n

Gliaca di Piraino, calcio: Due Torri straordinario ma non basta, Torrecuso in Serie D

6321_399593880158068_650662662_n

Il grande cuore a volte non basta. In un “Enzo Vasi” vuoto ma comunque davanti ad un folto pubblico posizionatosi addirittura in strada, il Due Torri batte il Torrecuso per 2-1 ma non ribalta il 3-1 dell’andata e deve dunque rimandare il sogno Serie D alla prossima stagione dopo una finale nazionale di playoff d’Eccellenza molto intensa e sfortunata per i padroni di casa.

Per la gara dell’anno mister Alacqua deve fare a meno degli squalificati Librizzi e Raveduto ma recupera l’acciaccato Venuti che va a formare il tridente offensivo insieme ad Ancione e Isgrò. Risponde mister Santosuosso con un prudente 4-4-2 e con l’esclusione a sorpresa del bomber Montaperto in favore di Agata. Arbitra la sfida il signor Ayroldi di Molfetta.

Parte forte il Torrecuso che al 1’ ci prova da fuori proprio con Agata che non è però preciso. Il Due Torri non si scompone e inizia a macinare gioco e al 17’ è Camarda a cercare il jolly dalla distanza, con il pallone che si perde alto. Al 20’ la partita cambia completamente. In un momento relativamente tranquillo del match, Ancione riceve palla al limite dell’area, stoppa a seguire e beffa Napoli con una grande volée che si insacca nell’angolino basso alla sinistra dell’estremo difensore campano. Il Torrecuso accusa il colpo e al 24’ capitola nuovamente. Uno stoico e sontuoso Venuti sfonda centralmente e calcia con il sinistro verso la porta avversaria dal limite dell’area. La respinta di Napoli non è impeccabile, Ancione non si fa pregare e come un falco si avventa sulla sfera depositandola in rete per il punto del 2-0. I biancorossi tengono bene il campo e non rischiano nulla fino al 41’ quando, con un colpo di testa in mischia dopo un calcio piazzato del solito Carotenuto, gli ospiti sfiorano il gol. Nulla di fatto, comunque, e dopo 1’ di recupero il direttore di gara manda tutti negli spogliatoi per l’intervallo.

La ripresa si apre con una girandola di cambi, con Montaperto che vede finalmente il campo dopo un primo tempo da spettatore. Gli ospiti sembrano comunque più aggressivi e al 55’ Carotenuto si libera al tiro ma il suo destro strozzato si spegne sul fondo. Al 58’ è Inferrera ad ergersi a protagonista. Spiovente dalla sinistra, Agata al volo col piattone, ma il portiere biancorosso è reattivo e mette in angolo con una prodezza. Al 73’ arriva però la doccia gelata per i pirainesi. Cross del nuovo entrato Ventre a pescare Montaperto che da due passi realizza di testa il 2-1. Il Due Torri prova a reagire mentre sul terreno di gioco il clima si surriscalda. A farne le spese è il tecnico beneventano Santosuosso, allontanato dal signor Ayroldi per reiterate proteste. Al 90’ il rosso viene invece sventolato dinnanzi agli occhi di Montaperto, reo di aver spintonato Carrello a gioco fermo. Il Torrecuso, con grande esperienza e un po’ di furbizia, nel finale riesce comunque a tenere lontano il Due Torri dalla propria porta evitando altri rischi e dopo 5’ supplementari l’arbitro decide che può bastare così.

Due Torri batte dunque Torrecuso 2-1 ma per i messinesi è una vittoria amara. Il successo biancorosso di oggi spedisce infatti i sanniti in Serie D al cospetto di una squadra pirainese fantastica che con sacrificio, coraggio e volontà ha combattuto contro tutto e tutti fino all’ultimo e che solo un episodio ha potuto condannare ad un nuovo campionato di Eccellenza. Applausi dunque a tutti i giocatori del Due Torri, alla società e ai tifosi oggi presenti al “Vasi” anche se in condizioni particolari, che meritano solo rispetto e ammirazione da parte di tutti gli appassionati sportivi per una stagione che è stata comunque meravigliosa anche se si chiude, come due anni fa, con la più cocente delle beffe e con tante lacrime per la compagine siciliana. Complimenti anche al Torrecuso Calcio per la promozione in Serie D.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close