Spiaggia Gliaca[1]

Piraino: operazione pulizia torrenti e spiagge

Spiaggia Gliaca[1]

Dopo la polemica scatenata dai “Grillini dei Nebrodi” sullo stato di incuria in cui verteva il litorale pirainese, a giugno inoltrato, infatti, secondo gli attivisti del Movimento Cinque Stelle, la spiaggia si presentava nel degrado più totale, sprovvista di pedane nei pressi delle docce, cestini porta rifiuti e sporca all’inverosimile. A controbattere ci pensa l’Amministrazione guidata dal sindaco Gina Maniaci, che, fa sapere alla popolazione tutti gli interventi che sono stati messi in atto e che prossimamente saranno realizzati per la pulizia di litorali, torrenti e verde pubblico.

Da settimane infatti, oltre al lavoro continuo per manutenere le tantissime aree verdi del comune, molti sono stati gli interventi effettuati anche grazie alla stretta collaborazione con altri enti che hanno consentito di raggiungere fin qui ottimi risultati in materia di pulizia ma anche di sicurezza. Esempi lampanti sono rappresentati dai numerosi lavori già approntati in collaborazione con la provincia regionale di Messina, che hanno già consentito lo scerbamento e le riparazioni del manto stradale della S.P. 140 “Piraino-S.Angelo”, della S.P. 141 “Ponte Nao-Piraino” e della “Piraino-Garofalo” mentre sono in programma anche altre operazioni dello stesso tipo per altre arterie di collegamento fra cui la strada che porta in località Madonna del Lume, ma anche la “S.Arcangelo-Zappardino” e via dicendo. Anche l’accordo firmato qualche mese fa tra Anci Sicilia ed Ente Sviluppo Agricolo è stato messo a frutto in questi giorni così, grazie agli uomini e ai mezzi dell’ESA  uniti alle spese per il gasolio necessario coperte dall’amministrazione comunale, si sono portati avanti interventi fondamentali per la sicurezza dei torrenti. Lo Zappardino e il S.Ignazio sono stati in gran parte ripuliti già nella prima settimana di lavori, così come è stato messo in sicurezza il torrente Gibba nella zona sotto contrada Fiumara; i torrenti Corvo e Carbone sono stati addirittura liberati dalle tonnellate di detriti che da anni coprivano i loro letti tanto da farli scomparire alla vista mentre sul torrente S.Angelo, di gran lunga il più grande fra quelli che interessano Piraino, continueranno in questi giorni gli interventi che tendono a risolvere situazioni di pericolo lungo gli argini e sotto i ponti.

Anche lo splendido litorale è stato oggetto di manutenzioni; già nel mese di Maggio i primi coraggiosi bagnanti hanno potuto godere della messa in funzione dell’impianto docce ma è con l’arrivo del grande caldo, proprio mentre i più attenti amanti della vita da spiaggia chiedevano notizie per il loro tratto di costa, che hanno avuto inizio le operazioni con i mezzi meccanici che in questa settimana hanno provveduto al livellamento ed alla posa delle palme lungo il cammino che costeggia l’arenile di Gliaca. Le piccole manutenzioni hanno ridato colore ai sostegni delle docce e non è mancata la pulizia a mano della spiaggia che sarà potenziata nel corso della prossima settimana, approfittando dell’arrivo di nuovi operatori messi a disposizione dal programma “Spazio Lavoro”; grazie al nuovo assetto organizzativo, dopo aver provveduto alla pulizia dell’accesso al mare di Zappardino, si proseguirà con gli interventi tesi a risolvere le questioni più complicate, legate alla bonifica di alcuni tratti di costa (soprattutto fra Zappardino e l’Airone) interessati dallo scarico di materiali inerti sui quali le locali forse di polizia stanno indagando.

Un intenso lavoro d’equipe portato avanti dalla giunta del sindaco Maniaci e dagli operosi dipendenti del comune pirainese che in questi mesi non si stanno risparmiando, facendo ognuno il suo e prodigandosi per raggiungere gli obiettivi prefissati. Uno sforzo davvero importante per garantire la cura di un territorio tanto complesso da gestire per via della sua diversa morfologia e della sua estensione, quanto affascinante e ricco.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close