gilusia

C.d’Orlando: questa sera a teatro “Gilusia senza cunfini”

gilusia
Questa sera, giovedì 13 giugno, alle 21,15, sul palco del Cineteatro “Rosso di San Secondo” andrà in scena la commedia in due atti “Gilusia senza cunfini”. L’opera, scritta e diretta da Antonio Puglisi, sarà l’ultima delle rappresentazioni teatrali dedicate ai 30 anni di attività dell’Associazione Culturale “Rosso di San Secondo” e del gruppo teatrale “Il Laboratorio”.

La pièce, ha come tema la gelosia, “sale della vita”, sentimento insito per natura nell’animo umano, “che come fuoco controllato, riscalda e anima”.

prove gilusia

Il regista parte da questo semplice concetto per spiegare la genesi della sua opera: “La considerazione che l’uomo ha sempre avuto delle donne, per fortuna di tutti è migliorata negli ultimi decenni. Nella Sicilia degli anni 40, però non era proprio così. Ma il paradosso sta proprio nella contraddizione che il “siculo” sviluppa nell’esprimere concetti ed opinioni sulle donne. Da un lato devono essere fedeli, silenziose, con lo sguardo basso, praticamente delle “cameriere”, ma dall’altro, sono anima e vita, fulcro decisivo della razza umana. Mancano quando siamo lontani, la paura di non poterle più rivedere assale l’uomo, per quanto egoista e troglodita sia. Ed in una trincea, di questi pensieri, se ne fanno tanti. Ricordi, speranze, paure, desideri di quattro soldati, a riparo dagli alleati dietro una trincea. La volontà di servire la patria ma anche la speranza di riuscire a tornare a casa “chi vince, vince”. Ma la gelosia non si esprime soltanto tra le coppie. La gelosia si alimenta tra madre e figlia, tra amanti, tra colleghi, tra commilitoni. Senza confini appunto, e non solo territoriali. Se Calogero ama la sua Carmela ma impazzisce quando scopre che potrebbe esserci qualcun altro cosa fa per cercare di riconquistarla? Si rivolge sempre a sua Signora la Gelosia. Spesso questa suscita anche invidia ed ecco che il precipitare degli eventi non può che suscitare ilarità e divertimento.”

“Tutti siamo gelosi, ognuno  a modo proprio, ma in pochi sono disposti ad assumersi l’onere di perdonare. Ma se la gelosia scatta soltanto per sospetto o insinuazione questo onore (o onere) siamo un po’ tutti propensi a farlo nostro. Alla fine ci sarà comunque soltanto una vincitrice, unica e sola, sempre lei, la Gelosia!”.

L’ingresso a teatro è libero e previsto per le 21,15.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close