foto trio ricorrenti

C. d’Orlando: Porto, gli atti del ricorso da Catania a Palermo. Ordinanza del sindaco per il ripristino dei pontili?

foto trio ricorrenti
Giornata cruciale quella di oggi per il futuro immediato del porto di Capo d’Orlando. C’è un’estate alle porte e l’importante approdo non può e non deve rimanere nelle attuali condizioni e cioè insabbiato e senza la possibilità di poter usufruire dei pontili.

Così il Sindaco di Capo d’Orlando Enzo Sindoni ha convocato questa mattina alle ore 12.00, nel suo ufficio a Palazzo Europa, i rappresentanti delle tre società Recoop, Nautica Pintaudi e Associazione Motonautica del Tirreno (nella foto in alto), che hanno presentato i ricorsi al Tar, nel tentativo di trovare una soluzione comune per cercare di rendere quanto più possibile operativo un porto ormai abbandonato a se stesso.

L’incontro è stato molto acceso ma alla fine sembra che un accordo si sia trovato. E’ probabile, infatti, che il Sindaco emetta in questi giorni una ordinanza sindacale dove chiederà alle tre società che gestiscono i pontili all’interno della struttura di ricominciare l’attività sino a quando non ci sarà il concreto inizio dei lavori di completamento.

Questo significa che già domani l’attività dei pontili potrebbe ricominciare anche se, probabilmente, bisognerà superare qualche piccolo cavillo burocratico con il coinvolgimento degli avvocati di entrambi le parti.

Intanto il TAR di Catania di è dichiarato incompetente territorialmente per la discussione dei tre ricorsi e gli atti sono stati così trasferiti al Tribunale Amministrativo di Palermo. La richiesta di eccezione di competenza era stata avanzata dai legali del Comune paladino e adesso bisognerà attendere la decisione per capire quale sezione dovrà esaminare tali ricorsi.

Quindi i tempi si allungano notevolmente per quanto riguarda i lavori di completamento del porto ma, nell’immediato, l’accordo trovato questa mattina, potrebbe salvare il salvabile. Bisognerà adesso dragare il porto, attualmente impraticabile a causa della sabbia al suo interno, e successivamente, se sarà emessa ordinanza dal Sindaco, ristabilire l’attività dei pontili.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close