orlandia premiata

CALCIO FEMMINILE: ESORDIO DOMENICA PER L’ORLANDIA


Comincia domenica, in casa alle ore 15,30, la stagione agonistica dell’Orlandia’97. La prima gara ufficiale, contro le Aquile Bagheria, vale il turno iniziale di Coppa Italia. La squadra, allenata dal neo tecnico Roberto Curasì, ha vissuto un precampionato complicato dal numero delle giocatrici infortunate, che ha precluso di lavorare d’intensità in parecchie sedute di allenamento. Atlete costrette in infermeria e solo un paio di  amichevoli non hanno permesso al mister di preparare al meglio la squadra all’appuntamento. Le Aquile di Mister Vincenzo Scalìa sono un avversario ostico. Oltre ad avere in organico diversi elementi di buona prospettiva, la squadra di Bagheria ha tra le peculiarità una forte tempra caratteriale, capace di tenere la partita su buoni ritmi atletici e agonistici. Al Ciccino Micale ritornano da avversarie Roberta Sagone e  la centrocampista Jenny Piro, ragazze che a Capo d’Orlando hanno lasciato il dolce ricordo della promozione in serie A. Possibile chiave di lettura della sfida sarà anche l’interessante duello a centrocampo tra la centrocampista di Finale e il neo acquisto paladino Carla Russo; due giocatrici di livello con caratteristiche comparabili. Uno stimolo in più per Jenny Piro, giocatrice che detiene il primo gol realizzato in gara ufficiale al Ciccino Micale; era la partita contro la Reggiana, nel giorno dell’inaugurazione del nuovo impianto sportivo. Tra i pali delle Aquile però non ci sarà Rosalia Pipitone, per diversi anni autentico baluardo e leader della difesa, per questa stagione accasata alla Res Roma. Nonostante le oggettive difficoltà di forma generale, la formazione paladina scenderà in campo con il chiaro intento di superare il turno di una competizione che le ha permesso di  avanzare nel tabellone sino alle fasi finali, due volte nelle ultime tre stagioni. Fatte le opportune premesse, l’Orlandia’97 ha l’obbligo di dare un primo segnale concreto del proprio destino stagionale. Non scenderà in campo la forte attaccante Alessia Cianci sempre alle prese con il lento e complicato recupero dall’infortunio al ginocchio. In condizioni non ottimali, Cristina Coletta e Maria Cusmà sono disponibili quantomeno alla convocazione. Curasì si affiderà alla gioventù di Trassari e Lazzara, che hanno ben impressionato per dedizione tattica ed impegno. Contro le Aquile sarà una gara complessa, ma è solo l’anticamera di un campionato ormai alle porte.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close