FREDIANA A ROMA, BUONA LA PRIMA


Frediana Musical a Roma, un successo per la compagnia siciliana che vanta cantanti, ballerini, musicisti di tutta la provincia di Messina. Frediana” che etimologicamente significa “Luce – amante della pace”, prende il suo titolo dal nome della protagonista, una ragazza che si trova a vivere la sua storia d’amore con un soldato, Patrizio, proprio fra l’incertezza e le paure che fanno seguito ai fatti dell’11 settembre 2001. La storia si sviluppa sulla narrazione, quasi giornalistica, di fatti e parole di personaggi come Giovanni Paolo II, Bush, il cardinale Pio Laghi, Kofi Annan, Colin Pawel, protagonisti dei nostri giorni. Sullo sfondo della guerra incombente in Iraq, tra l’incalzare degli eventi, si svolge la vita di una famiglia come tante, con desideri, sentimenti e progetti tipici di chi affronta la quotidianità, che è purtroppo chiamata a confrontarsi e scontrarsi col muro di dolore e di angoscia che la guerra edifica. Il musical, sbarcato a Roma il 10 settembre scorso, che ha assunto molteplici significati: culturali, emotivi, spirituali e simbolici, è prodotto da AltriEventiRoma Srl, società romana nota per la sua sensibilità alle tematiche della pace e del dialogo, in collaborazione con il PPAS Accademia d’Arte e
Spettacolo di Capo d’Orlando.

Un momento dello spettacolo a Roma

Lo spettacolo è stato inserito dal comune di Roma Capitale nella settimana romana della cultura dedicata al 10 anniversario dell’attacco delle Torri Gemelle di New York. Il coro di Frediana ha cantato alla messa commemorativa in presenza dell’ambasciatore Americano David Thorn ed al Sindaco di Roma Gianni Alemanno. Allo spettacolo sono intervenuti attori famosi in Italia, il console americano in Italia e le famiglie delle vittime di Nassirya e l’arma dei Carabinieri, che hanno ringraziato l’autore, l’organizzazione ed hanno adottato lo spettacolo promuovendolo a livello nazionale. Il comando generale dei Carabinieri ha ringraziato gli interpreti Chiara Paparone e Ivan Lazzara donando loro l’alta uniforme dei Carabinieri per la loro sensibilità interpretativa.

 

Un momento dello spettacolo a Roma

Gli spettatori hanno decretato il successo con applausi durante tutto il musical e con  6 minuti di applausi finali. E’ stata apprezzata molto l’idea finale del regista Piero Di Maria di far cantare ai ragazzi l’Ave Maria in ricordo di tutti i caduti delle guerre moderne e delle vittime innocenti dell’11 settembre 2001, mentre sullo schermo gigante del Teatro Ghione andavano le immagini più belle di Frediana Musical.  Fabio Lazzara, vocal coach, ha detto: “ Ringrazio tutti indistintamente per il contributo umano e artistico che sono riusciti a regalare attraverso il messaggio di Frediana Musical. Sento che molti di loro potranno in futuro intraprendere una bella carriera artistica. Il Musical che ha visto esibire professionisti, semi-professionisti e studenti attraverso il ballo, il canto e la recitazione, è stato un successo per ciò che ha trasmesso al pubblico e per il contributo che ciascun artista ha potuto esprimere per livello di preparazione e predisposizione naturale verso questa forma d’arte. Personalmente ringrazio tutti i cantanti che con umiltà, impegno, tenacia e professionalità, in breve tempo sono riusciti a mettere in pratica ciò che avevamo sviluppato durante le ore di lezione. Questa è l’immagine esatta di chi è già o di chi diventerà un vero professionista! Questa rappresentazione, che artisticamente è in fase di crescita e di ulteriori modifiche, ha dato la possibilità a giovani ragazzi di esprimere attraverso l’arte quelle che sono state negli ultimi anni le problematiche mondiali di origine economiche, sociali, politiche e religiose”. Mentre, il regista, Piero Di Maria, ha così espresso la sua soddisfazione: “Frediana Musical Roma 2011 è stata un’esperienza intensa e meravigliosa.

Un momento dello spettacolo a Roma

Quattro giorni che non dimenticheremo mai. Ragazzi eccezionali pieni di talento si sono esibiti con grande risultato. Gli applausi ed i consensi ricevuti hanno ripagato il loro i sacrifici. Ringrazio chi è intervenuto ed ha applaudito e gli sponsors. Voglio esprimere la mia gratitudine alle famiglie Giuffrè e Faranda di Capo d’Orlando. Un grazie a Roma capitale ed al Sindaco Onorevole Alemanno, la dr.ssa Serena Tajè Forni che ci hanno voluti a Roma anche durante la commemorazione dell’11 settembre 10 anni dopo. Il comune di Capo d’Orlando, il Sindaco Sindoni ed il dott. Monastra che ci ha accompagnati per il comune. Grazie ad ALTRI EVENTI ROMA, Daniela Lanciotti ed  il suo Staff che hanno creduto fortemente in questi ragazzi e che hanno dato il massimo per dare loro la possibilità di esprimersi al meglio. Ringrazio i familiari delle vittime di Nassirya per gli abbracci sentiti e commossi e l’arma dei carabinieri. Il Console Americano in Italia per essere intervenuto. Un abbraccio sentito a Marco Vito e Luca Velletri che hanno assistito allo spettacolo e per essere stati vicini a tutti noi. Ringrazio i genitori dei ragazzi per la loro disponibilità. Un abbraccio affettuoso a chi ha costruito con me questo spettacolo con serietà, preparazione ed animo gentile. Marisa Pirrotti, Alda Sanson, Patrizia Galipò, Mariangela Bonanno, Alice Rella, Salvatore Cavallaro Eliana Letizia, Amedeo Lanza, Vittorio Milone e Fabio Lazzara. Ed un grande abbraccio ai ragazzi tutti. Cantanti e ballerini. Siete stati la cosa più bella che abbia mai visto su un palco. Siete stati capaci di trasformare Frediana musical da tragedia dei giorni nostri in una favola moderna. Avete emozionato tutti. Ci avete dato il calore di cui abbiamo bisogno e la speranza di un domani migliore.”

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close