Galà

S. Agata di M.llo: “Gran Galà dello Sport”, foto e resoconto di una serata all’insegna del successo

Galà

Grande nottata di sport quella trascorsa lunedì 3 giugno nel comune di Sant’Agata di Militello. Nella splendida location del Castello Gallego si è infatti tenuta la X edizione del “Gran Galà dello Sport”, manifestazione che ormai da due lustri premia atleti, allenatori e squadre che più si sono distinti durante l’ultima stagione sportiva siciliana. A fare gli onori di casa ci ha pensato il responsabile della redazione sportiva di Antenna del Mediterraneo, Salvatore Pintaudi, coadiuvato dal collega Giuseppe Romeo e da Serena Pettignano e con il giornalista RAI Marco Civoli nel ruolo di guest star.

La ricca serata di premiazioni è cominciata con l’elogio alle società promosse dalla Prima Categoria alla Promozione, con Santangiolese, Sporting Taormina e Ghibellina Messina. Il proscenio è stato poi lasciato a Mauro Di Cicco, allenatore ed ex calciatore, bandiera del Palermo e protagonista della storica finale di Coppa Italia contro la Juventus, premiato dal professore Princiotta. Poi è toccato all’Igea Virtus salire sul palco allestito nella splendida cornice santagatese, con il presidente Grasso, l’allenatore Ferrara e il capitano dei giallorossi a raccogliere complimenti e congratulazioni dopo una stagione al cardiopalma.

IMG-20130603-WA0007

Il pubblico siciliano ha quindi applaudito le gesta del portiere della Juventus campione d’Italia ed ex Messina Marco Storari, che ha sfoggiato un look tutto nuovo per l’occasione. Spazio anche per la Tiger Brolo, vincitrice della Coppa Italia regionale, che è stata premiata dal sindaco brolese Salvo Messina. Da Brolo a Capo d’Orlando, con l’Orlandina Calcio e Graziano Cesari omaggiati per la splendida cavalcata dei paladini che si è conclusa con la promozione in Serie D della squadra del presidente Romagnoli.

IMG-20130603-WA0010

Le attenzioni si sono poi spostate su Giancarlo Abete, presidente della FIGC, accompagnato da Sandro Morgana, presidente del comitato regionale Sicilia della stessa federazione. Il presidente Abete ha parlato di tanti temi, dalla nazionale agli stadi italiani, chiudendo il suo intervento con la promessa di riportare a breve in Sicilia gli azzurri di Prandelli. Lo stesso Morgana ha poi premiato l’Acr Messina per il ritorno tra i professionisti dopo una stagione esaltante, vissuta sempre in testa alla classifica del campionato di Serie D.

IMG-20130603-WA0012

Arriva così il turno di premiare Gianmarco Pozzecco, allenatore dell’Upea Orlandina Basket. Il “Poz” ha confermato la sua permanenza sulla panchina biancazzurra per l’anno che verrà e ha confessato di essere già al lavoro con il ds Giuseppe Sindoni per costruire una squadra più forte e competitiva per la prossima stagione. A sorpresa, un riconoscimento è toccato anche a Salvatore Pintaudi che ha ricevuto, visibilmente emozionato, una targa per il decennale di un evento che è ormai un appuntamento fisso per lo sport siciliano e che è stato creato e portato avanti con pazienza, professionalità e passione dallo stesso giornalista siculo.

IMG-20130603-WA0013

Targa di riconoscimento anche per l’Usd Rocca di Capri Leone, squadra in grande ascesa nel messinese e neopromossa in Eccellenza dopo un campionato di Promozione davvero incredibile, che ha visto i biancazzurri centrare il proprio obiettivo a Bagheria contro il Canicattì nella finale regionale dei playoff. Si è andati così sotto rete, per fare i complimenti a Morgan Barcellona, Trapani Volley e Akragas Volley, vincitrici dei propri campionati di categoria.

Tornando sul rettangolo verde, sono poi stati premiati Pino Rigoli, allenatore dell’Akragas neopromossa in Serie D, Gaetano Catalano, tecnico dell’Acr Messina campione in CND, e Giuseppe Raffaele, mister dell’Orlandina Calcio vincitrice del torneo di Eccellenza Siciliana Girone B. Dallo stesso Girone B arriva il Due Torri, ancora impegnato nei playoff nazionali d’Eccellenza, ma già oggi autore di una fantastica annata sportiva a prescindere dal risultato che il campo darà nelle prossime settimane e che è stato premiato per i traguardi fino ad ora meritatamente conseguiti.

Infine, ultimi ma non ultimi a salire sul palco sono dei stati giovanissimi atleti che si sono contraddistinti negli sport cosiddetti “minori” ma che hanno portato grande lustro ad un’intera regione. La serata al Castello Gallego di Sant’Agata Militello si è quindi chiusa con gli artefici del galà che hanno ringraziato tutti gli ospiti presenti e che hanno rinnovato l’appuntamento con l’evento alla prossima stagione, sperando che la manifestazione possa continuare a riscuotere il successo che ormai da dieci anni porta in dote grazie all’organizzazione e alla preparazione impeccabile dei suoi ideatori e realizzatori.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close