liceo2

C. d’Orlando: i compagni d’istituto piangono Stefano Terranova

liceo2
“Un vero e proprio amante della vita, un ragazzo straordinario, educato e rispettoso di tutti”. A definire così lo sfortunato Stefano Terranova, morto a soli 18 anni dopo aver accusato un malore a scuola lo scorso 3 maggio, è la Preside del Liceo Scientifico “Lucio Piccolo” di Capo d’Orlando Rita Pintabona, che lo conosce da quando era solo un bambino.

Stefano frequentava la 5° A e per la sua classe era un vero e proprio punto di riferimento.

liceo4

liceo6

“Il giorno che si è sentito male, ci racconta un suo compagno di classe, e lo stavano portando in ospedale cercava di incoraggiare i suoi genitori, non voleva farli preoccupare. Aveva paura che il padre tornando da S.Agata Militello per lavoro, appresa la notizia, potesse avere un incidente nella foga di raggiungerlo”.

Secondo qualche altro suo amico, “in ospedale Stefano scriveva in una lavagnetta le sue impressioni, i suoi bisogni e, tra questi, una cosa ricorrente era la parola esami”.

Il dolore che si percepisce nelle parole e negli sguardi dei suoi compagni di classe è evidente. Lo stesso dolore che non trova spiegazione su quanto accaduto a Stefano.

liceo2

Questa mattina, alle ore 10.30, l’istituto scolastico “Lucio Piccolo” ha osservato un minuto di silenzio. Un silenzio assordante ha invaso le aule del noto liceo orlandino in ricordo di un giovane sfortunato.

Il movimento studentesco ha in mente di organizzare qualcosa in occasione dei funerali che sis volgeranno mercoledì prossimo a Sant’Angelo di Brolo.

 

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close