paper01

C. d’Orlando: il Forum Giovanile presenta “Paper Face” di Simona Scorza

paper01
Si è svolta Domenica 12 Maggio, presso la Biblioteca Comunale “E.Mancari” la presentazione del libro “Paper Face” , dell’autrice Simona Scorza, organizzato dal Forum Dei Giovani di Capo d’Orlando.

Un momento in cui fuggire dai ritmi della vita quotidiana, in cui immergersi tra le meravigliose poesie di Simona Scorza . Una lettura  accompagnata al pianoforte dalla talentuosa Federica Cuscunà.

paper02

Ad aprire l’incontro Edoardo Lipari, segretario del Forum, che ha sostituito l’intervento del Presidente Basilio Pedalà, il quale pur essendo presente , per motivi di salute ha dovuto rinunciare a dare il “via” alla manifestazione culturale.

“Si tratta del dodicesimo evento del Forum dei Giovani, strumento preziosissimo per le politiche giovanili, istituito circa un ‘anno fa. Tramite l’organo giovanile infatti, sono diverse le attività che possono essere portate  avanti. Quella che prediligiamo è ovviamente la valorizzazione dei talenti , delle competenze e delle capacità dei ragazzi Orlandini, di nascita o d’adozione.

paper03

Per questo dopo la presentazione del libro di Alba Caliò, il primo concerto da solista di Federica Cuscunà ed il polisensoriale omaggio in memoria di De Andrè oggi tocca a Simona Scorza, Toscana, di Follonica ma oramai Orlandina acquisita.

Edoardo, ha poi continuato il suo intervento con i ringraziamenti dovuti al Comune ed all’Assessorato ,  evidenziando che il vero impulso ad un movimento culturale senz’altro vivo si deve al lavoro encomiabile di Giacomo Miracola e alla disponibilità dei dipendenti della Biblioteca Comunale”.

Subito dopo, la presentazione dell’autrice e la lettura delle sue poesie coadiuvata dalla splendida voce di Francesca Raneri, anch’essa componente del Forum dei Giovani.

paper04

Ogni  componimento poetico è stata accompagnato quindi dalla sua “nascita” alla sua stesura, grazie ad un percorso sensoriale che Simona Scorza ha creato , condividendo con immensa gioia le sensazioni che la hanno portata a scrivere i suadenti e potenti versi che hanno affascinato con stupore le persone presenti in sala, avvolte dalla voce di Francesca e dalle note ed i suoni infiniti del pianoforte interpretati dall’emergente pianista Federica Cuscunà.

Tra le poesie, vere protagoniste di questo appuntamento culturale, sicuramente affascinanti i versi di “Cenerentola” e “Una conchiglia chiamata luna”, quest’ultima nata a Capo d’Orlando, suscitata dal mare , dalla spiaggia e dai tramonti che solo Capo d’Orlando può offrire, in quel momento in cui il sole sta lasciando proprio il posto alla luna, già ben visibile in cielo e che per pochi istanti fa compagnia al suo “amato”.

Alla fine una sola sensazione, all’unisono, ha coinvolto il pubblico, che tramite le parole condivise dal Presidente, il Vice Presidente e il Segretario possono riassumersi in un “enorme Grazie”,a Simona, Federica e Francesca, che con le loro capacità hanno saputo regalare emozionanti sensazioni a tutti i presenti.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close