ambulanza118

San Fratello: 45′ d’attesa per un’ambulanza, rabbia tra gli abitanti

ambulanza118

Ancora una volta un grido d’allarme giunge dal celebre social network Facebook. Questa volta a lanciare il messaggio è Tino Ricciardi, un sanfratellano, residente al nord, ma che passa le vacanze, proprio nella sua città natia, ove risiedono i suoi genitori.

Sabato scorso – scrive il ragazzo – mio padre ha avuto un malore e subito è stato chiamato il 118. Dalla chiamata a quando è arrivata l’ambulanza, a San Fratello,  sono passati  oltre 45 min. Troppi….sarebbe potuto morire nel frattempo, mio padre!!!”.

Lo stesso Ricciardi, continua: “è davvero vergognoso che in un paese come San Fratello non ci sia un’ambulanza pronta per le emergenze”.

Altre volte i cittadini di San Fratello avevano lamentato i ritardi del mezzo di soccorso nel compiere appena 13 km. Ritardi che nelle conseguenze più gravi sono finiti poi sotto accusa.

Non molto tempo fa l’Amministrazione comunale aveva proposto un progetto per avere sempre disponibile un’autoambulanza in loco. In seguito non se ne fece più nulla e tutti si sono dimenticati del progetto.

La presenza di un’autoambulanza, sempre pronta all’uso, sarebbe una soluzione più che necessaria, fanno notare gli abitanti, in un paese dove non tutte le strade sono percorribili (come nel centro storico) e dove oltre la metà dei residenti ha più di 60 anni”.

 

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close