yearbook

C. d’Orlando: ultima giornata di campionato, alle 19:30 l’Upea ospita Imola

yearbook_Upea

L’Orlandina Basket giocherà la sua ultima gara di regular season contro Imola, squadra che si troverebbe ultima in classifica se Veroli non fosse stata penalizzata di 4 punti per il ritardo nel pagamento dei contributi Inps e Irpef. Nel girone di andata la formazione guidata da coach Federico Fucà sconfisse a sorpresa l’Orlandina Basket con il punteggio di 68-65.

L’unico straniero rimasto nel roster dei romagnoli dopo la partenza di Marigney è Darnley Earl Gay III, piccolo play americano da 14.5 punti e 4.3 assist in 35 minuti di media a partita. La guardia titolare è Matteo Maestrello, che segna 6.5 punti in 30′ di media, scende in quintetto anche Matteo Frassineti, arrivato in corsa da Verona, che mette a referto 11 punti a partita. Il ruolo di ala grande è ricoperto da Rodolfo Valenti, 33enne ex Reggio Emilia, che in questa stagione ha segnato 11 punti e catturato 6.6 rimbalzi in 25′ di utilizzo medio. A completare il quintetto è il pivot Matteo Chillo, classe ’93, che sta mostrando il suo valore nella sua prima stagione da senior segnando 7 punti e catturando 4.7 rimbalzi in 20′ a gara. Esce dalla panchina uno dei migliori amici di coach Pozzecco, suo compagno a Varese nella stagione 1999/2000, Charlie Foiera, classe ’75, giocatore di grande esperienza e carisma, in 23′ di media i suoi numeri parlano di 10 punti e 5.3 rimbalzi.

Conf_Yearbook_Upea

Sarà in distribuzione oggi pomeriggio al PalaFantozzi e da domani presso le rivendite ufficiali lo Yearbook di fine anno, un volume per ripercorrere, con numerose foto, le schede tecniche e i pensieri dei giocatori e dei componenti dello staff tecnico che hanno fatto parte dell’Orlandina, la stagione 2012/13.
Il responsabile marketing Aurelio Coppolino, vero ideatore e sviluppatore del progetto, ha dichiarato: “Lo Yearbook, oltre ad essere un importante progetto editoriale, è un insieme di emozioni e di foto che non raccontano solo la stagione, ma tutto il mondo orlandino.”
Il DS Giuseppe Sindoni ha aggiunto: “Lo Yearbook è una stupenda iniziativa. La nostra società sta crescendo dal punto di vista dell’immagine ed è una cosa fondamentale per una realtà come Capo d’Orlando. È importante anche l’apporto dei ragazzi delle giovanili, che in questo volume si sentono parte della stessa famiglia con i giocatori della prima squadra.”
Anche coach Pozzecco è soddisfatto dell’iniziativa: “Lo Yearbook è stato creato per lasciare a tutti, me per primo, un ricordo straordinario di questa fantastica stagione. Contro Imola vogliamo vincere, ci teniamo a chiudere in bellezza il campionato, vogliamo che sia una festa per i nostri tifosi. A fine partita sarò in campo per salutare uno per uno tutti i tifosi di Capo d’Orlando. Sono soddisfatto di questa stagione, anche se ho ancora tante cose da imparare come coach. Finora sono stato l’allenatore che avrei voluto da giocatore, ma devo allontanarmi dalla mia visione soggettiva che ho di questa figura. Molto probabilmente andrò a Sassari per vedere come lavora un grande allenatore come Meo Sacchetti e mi farò dare qualche piccolo consiglio”.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close