Tifosi Vittoria

Eccellenza: colpo Nuova Igea, finale amaro per la Tiger Brolo

Tifosi Vittoria

CAPO D’ORLANDO – Poche sorprese nell’ultima giornata del campionato di Eccellenza Siciliana Girone B disputatosi nel weekend. Una di queste arriva però dal “Ciccino Micale” di Capo d’Orlando dove la capolista e già promossa Orlandina cade per la prima volta tra le mura amiche contro la Nuova Igea. Non riesce alla Tiger Brolo di Bellinvia la rimonta playoff, con le semifinali che sono così delineate: Due Torri-Nuova Igea e il super derby Vittoria-Modica. Ai playout invece sarà Real Avola-Rosolini, con il Taormina salvo per effetto dei 10 punti di vantaggio nei confronti del Comiso, retrocesso al pari di Atletico Villafranca e Atletico Gela.

A Capo d’Orlando i paladini di Raffaele dominano la prima frazione di gioco e si portano in vantaggio grazie alla doppietta dell’ex Crinò, che tocca quota 20 nella classifica dei cannonieri. La sfida sembra chiusa ma nella ripresa i barcellonesi, che si giocano l’accesso alla post-stagione, ribaltano il risultato con la rete di Rao e la doppietta di Rasà, centrando il proprio obiettivo piazzandosi al quarto posto e distruggendo tutti i sogni della Tiger Brolo.

I tigrotti gialloneri, infatti, avevano bisogno di una sconfitta della Nuova Igea per sperare di acciuffare in extremis un posto nei playoff. Ma la formazione di Santino Bellinvia di par suo non riesce a passare a Rosolini dove cede il passo ai padroni di casa per 2-1 abbandonando qualsiasi sogno di gloria. La stagione dei brolesi si conclude dunque qui, con tante luci, fra tutte la coppa alzata al cielo contro il Kamarat, e qualche ombra.

Intanto il Città di Vittoria di Campanella e del capocannoniere D’Agosta chiude la propria stagione al secondo posto, impattando per 3-3 sul campo del San Gregorio e pescando al primo turno ad eliminazione diretta i cugini del Modica, facilmente vittoriosi contro i resti dell’Atletico Villafranca.

Vince anche il Due Torri, in trasferta nel derby con il Mazzarrà, e conferma il terzo posto in classifica. La formazione di Alacqua ha vita facile e comanda fin da subito il match. Le reti di Venuti, Isgrò e Matera (2) fanno da contraltare al gol di Mandanici per i padroni di casa. Nelle zone basse della classifica, pareggio fondamentale del Taormina per 2-2 contro il Real Avola. Con questo punticino i taorminesi si salvano, relegando proprio l’Avola ai playout contro il Rosolini.

Chiudono la giornata le inutili Aci S. Antonio-Atletico Gela e Comiso-Misterbianco, vinte entrambe dalle compagini locali. La settimana prossima si partirà subito con gli scontri ad eliminazione diretta che stabiliranno la quarta retrocessa e chi affronterà i playoff nazionali per la promozione in Serie D.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close