cine teatro_pp

C.d’Orlando: “Fiat Voluntas Dei” questa sera a teatro

cine teatro_pp

Questa sera, giovedì 18 aprile, alle 21, sul palco del CineTeatro “Rosso di San Secondo” di Capo d’Orlando, andrà in scena il terzo appuntamento con la mini rassegna teatrale curata dal gruppo orlandino “Il Laboratorio”. “Fiat voluntas Dei”, questo il titolo della commedia brillante in tre atti di Giuseppe Macrì, considerata ormai un “classico” della tradizione teatrale italiana, e che la compagnia “Il Laboratorio” ha scelto di portare in scena per festeggiare i 30 anni della propria attività.

Al centro dell’opera il tema dell’apparenza che tende a prevalere sull’essenza, la ricchezza che ha spesso la meglio sui sentimenti: eterni dilemmi che attanagliano la società di ogni epoca. Ma, per fortuna, non sempre l’effimero e il vacuo primeggiano sulle passioni, sull’amore, sulle emozioni e sui sussulti dell’animo che, per definizione, non dovrebbero conoscere ostacoli o barriere. La trama della pièce si snoda attorno alla figura di padre Attanasio, magistralmente interpretato da Pippo Galipò, sempliciotto e pavido parroco di provincia dai modi piuttosto grossolani, forte con i deboli, debole con i forti, costretto, suo malgrado, a dirimere l’intreccio amoroso tra i due giovani Paolino (Alessandro Biscuso) e Anna (Erminda Ardizzone), osteggiato dalle rispettive famiglie, seppur per motivazioni differenti. Se da una parte Mara (Tiziana Galipò), cugina del promesso sposo, ha, infatti, ancora nostalgia del flirt intrattenuto in passato con il giovane, nonostante le ire del marito Don Vincenzino (Paolo D’Angelo), dall’altra parte il rude ma arricchito Don Girolamo (Maurizio Triscari), macellaio e padre di Anna, non intende concedere la mano della figlia ad un giovane appartenente ad una famiglia di censo inferiore,  nonostante la vanità di Don Gaetano (Nino Mangano) e la franchezza e schiettezza della moglie Barbara (Nella Natoli). Padre Attanasio, però, dovrà fare i conti anche con l’eccentrico “disinfettatore” (Alberto Giulio) e con una perpetua, Crocifissa (Anna Maria Gentile), che nel tentativo di accudirlo gli augura non certo un roseo futuro.  Fortunatamente alla fine tutto va come deve andare e l’amore, – e come non potrebbe essere altrimenti?! – vince sempre… ma vincono anche gli appetiti culinari di un volenteroso e generoso padre Attanasio.

“Fiat Voluntas Dei”, non sarà di certo l’ultima delle rappresentazioni del “Laboratorio”, infatti, a seguire, verranno rappresentate sul palco del “San Secondo” altre due commedie, ossia, “La patente e L’inaugurazione”, che andranno in scena il 23 maggio e “Non c’è amore senza gelosia” prevista per il 13 giugno.

 

 

 

 

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close