rendering-Model

C. d’Orlando: Totò Mangano scrive agli orlandini sul porto

rendering-Model

Vi proponiamo, così come ci è giunta, la lettera aperta che l’imprenditore Salvatore mangano, da tutti conosciuto come Totò, ha voluto scrivere ai cittadini di Capo d’Orlando sulla questione porto. La sua società, infatti, è l’aggiudicataria del project financing per il completamento dell’importante struttura. Di seguito il testo integrale della lettera aperta.

In attesa di una risposta, da parte di “qualcuno”, che non c’è………

Ogni mattina appena inizia la giornata, i problemi irrisolti sono sempre all’ordine del giorno, come il porto turistico di Capo d’Orlando, opera pubblica d’interesse generale per lo sviluppo di tutto il territorio, dopo cinquant’anni di attesa, dopo oltre 500 autorizzazioni e a distanza di un anno dall’emissione del Decreto di finanziamento (con riserva), per i problemi relativi alla compatibilità di aiuti di Stato, viviamo nell’incertezza più assoluta e ci sentiamo anche responsabili delle persone che ogni giorno perdono il posto di lavoro e non hanno nessuna risposta da chi è preposto a risolvere le problematiche. Sinceramente e  personalmente mi sento responsabile perché tutto ciò non possa essere risolto da noi tutti per dare una speranza all’intera comunità. Faccio riferimento al fatto che in questi giorni la cittadinanza è in fibrillazione con comizi di piazza, con la stampa che attacca l‘operato del Presidente On.le Crocetta nella sua “rivoluzione” non risolutiva alla “fame di lavoro” (perché comunque, secondo me, lasciato da solo in mezzo a un’infinità di cavilli burocratici inesistenti –  chiamata “INERZIA”) e agli imprenditori che non riescono più a reagire per mancanza di risposte certe. Vi chiedo umilmente, non come imprenditore ma come cittadino, di dare impulso, finalmente, al problema anche con una risposta negativa ai Direttori Generali competenti nel procedimento, ma cercare di non lasciare irrisolta un’opera così importante (se vogliamo parlare di sviluppo). In caso contrario rimettiamo a persone che hanno voglia, professionalità,  stimoli e capacità di dare lustro a questa terra che oggi ha bisogno,  in maniera più concreta, di risposte certe, senza scaricare le responsabilità ad “altri”. Per finire, concludo che se devo fare un passo indietro come imprenditore e dare spazio ad altri più capaci professionalmente, sono pronto a farlo, l’importante è che non ricadano su di me responsabilità così gravi, come quelle a cui stiamo assistendo in questi ultimi mesi, non specifico quali, e comunque mi auguro che le persone preposte facciano la mia stessa scelta se non si ritengono capaci di affrontare la situazione che si è venuta a creare”.

Saluti

Cittadino Orlandino

Salvatore Mangano

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close