poletti

C.d’Orlando: brutta sconfitta per l’Upea a Brescia

poletti

L’Upea perde una gara difficile ma non impossibile in quel di Brescia, giocando al livello degli avversari per 3 parziali su 4, maturando lo svantaggio che ha segnato la sconfitta in un secondo quarto da 33-16 per i padroni di casa, che consolidano così il 4° posto in solitaria.

Il primo quarto è molto equilibrato, i primi punti sono di Portannese, con Barlos a riportare subito il punteggio in parità. Un ottimo Poletti dà del filo da torcere ai lombardi, al lungo paladino rispondono Barlos e Brkic, Battle firma il +4 (11-15), ma i bresciani sono pronti a replicare ed il primo parziale si chiude sul 26-25 in favore dei padroni di casa.

Il secondo quarto si apre con il break bresciano di 9-0 per il 35-25, Battle e Young cercano di accorciare le distanze e riportano l’Upea sul -7 (38-31), il terzo fallo di Huff è una tegola sulla testa di coach Pozzecco, la difesa paladina è in difficoltà, Brkic e Jenkins ne approfittano e in un amen firmano un altro 14-0 per il +21 Brescia (52-31). I paladini non trovano la via del canestro, Battle cerca di scuotere i suoi con la tripla del -19 (54-35), ma Barlos e Giddens portano Brescia sul massimo vantaggio, +24 (59-35). Il secondo parziale si chiude sul 59-41, con Poletti e Young che cercano di salvare il salvabile portando l’Upea sul -18.

porta

Al rientro dagli spogliatoi continua la striscia positiva dei paladini, che con Portannese e Mathis vanno sul -16 (62-46). I bianco-blu iniziano a difendere decentemente ed i risultati iniziano a vedersi: Battle e Portannese si caricano la squadra sulle spalle e l’Upea è di nuovo sul -14 (66-52). Loschi da 3 e la schiacciata di Brkic firmano un nuovo +17 Brescia (71-54), Portannese tenta di ergersi ad eroe di giornata, la sua tripla vale il -14 (73-59), subito però vanificato dal break bresciano per un nuovo +20 (79-59). I paladini non sono ancora pronti a mollare, Young mette la bomba ed un ottimo Portannese chiude il parziale sul 79-64.

L’ultimo quarto si apre con il fallo di Stojkov su Young, che dalla lunetta firma il -13 Upea, l’1 su 2 di Poletti vale il -12, le due squadre sbagliano tanto, Brkic vuole mettere le cose in chiaro: la sua tripla è un nuovo +15. Poletti e Battle ci credono ancora, l’Upea è sul -12 a 5 minuti dalla fine. Il 26° punto di Brkic vale però un nuovo +16 Brescia (88-72), Portannese per il -14 non basta, l’ingiusto fallo antisportivo fischiato a Donte Mathis fa innervosire coach Pozzecco, che si procura un’espulsione per doppio fallo tecnico e consente a Loschi di arrotondare dalla lunetta il suo scout a 20 punti. Gli ultimi minuti sono una formalità, Brescia raggiunge e supera quota 100, il tiro libero di Barlos chiude i giochi sul 109-87 per i padroni di casa.

Centrale del Latte Brescia – Orlandina Basket 109 – 87 (26-25; 59-41; 79-64)
Orlandina: Young 19, Poletti 17, Benevelli 2, Portannese 18, Palermo, Battle 18, Mathis 5, Pellegrino 2, Huff 6, Vignali ne. Coach: Gianmarco Pozzecco.
Brescia: Brkic 32, Cuccarolo 4, Fernandez 3, Giddens 13, Loschi 20, Stojkov 4, Barlos 22, Jenkins 11, Lombardi, Scanzi, Dalovic, Vinati n.e. Coach: Alberto Martelossi.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close