opposizione

STRADE E PISTA CICLABILE, MINORANZA INTERROGA


Nell’anticipare ai nostri lettori la pubblicazione di una interessante intervista con il Sindaco di Capo d’Orlando Enzo Sindoni nelle prossime ore, l’azione politica della minoranza consiliare continua senza sosta. Non proprio di tutta la minoranza ma degli eletti nelle liste Librizzi Sindaco e Democratici per Capo d’Orlando. Sanfilippo, Trusso, Micale e Gemmellaro chiedono al primo cittadino di intervenire, prima che sia troppo tardi, per sistemare le strade del centro cittadino e la pista ciclabile. Di seguito l’interrogazione integrale:

I sottoscritti, Gaetano Sanfilippo Scimonella, Giuseppe Trusso Sfrazzetto, Salvatore Alessio Micale e Gaetano Gemmellaro, Consiglieri comunali dei Gruppi “Librizzi Sindaco” e “Democratici per Capo d’Orlando”premesso:
che il manto stradale di numerose vie del centro  urbano (si citano, a titolo esemplificativo, la Via XXVII Settembre, la Via Tripoli I e II tronco, la Via del Piave; l’isola pedonale, ecc.) versa in pessime condizioni per via del deterioramento a cui, nel corso degli anni, non ha fatto seguito un’adeguata azione manutentiva;
che non risultano tutt’ora programmati adeguati interventi di manutenzione;che il manto stradale delle principali vie (di collegamento) delle Contrade (si citano, a titolo esemplificativo, San Martino, Certari, Catuté, Forno Alto, Piscittina, ecc.) versa in condizioni altrettanto disastrate a causa della totale mancanza di interventi “strutturali”;
che il manto stradale di villa Bagnoli risulta notevolmente dissestato ed ancora più pericoloso,attesa la sua conformazione e la tipologia di pavimentazione utilizzata;
che, nel corso degli anni, non è stata programmata un’adeguata azione manutentiva e non risultano tuttora in corso azioni finalizzate a ripristinare quantomeno le condizioni minime di sicurezza stradale;
che anche la c.d. “pista ciclabile”, in parte del Lungomare “vecchio” e “nuovo”, non è idonea allo scopo, tanto che, quotidianamente, chi la percorre mette a repentaglio la propria’incolumità e quella degli altri utenti, per via delle pessime condizioni del manto stradale (in alcuni tratti), per la mancanza del cordolo di delimitazione dalla carreggiata (in alcuni tratti) e, soprattutto, per le buche, gli avvallamenti, le “pendenze” e la presenza di sabbia, pietre e quant’altro, che ne rendono pericoloso il godimento;
che le citate condizioni di fatiscenza del manto stradale di talune vie del centro e di quelle delle sempre più dimenticate “periferie”, e della c.d. “pista ciclabile” mettono a serio rischio la pubblica incolumità dei cittadini e potrebbero essere fonte di ulteriore aggravio per le casse del Comune a causa delle richieste, anche giudiziali, di risarcimento dei danni arrecati, così come tante volte è capitato in passato;
quanto sopra premesso e ritenuto, i sottoscritti interrogano la S.S. per sapere:
1) se non ritiene necessario procedere ad una tempestiva, concreta e “sostanziosa” azione di programmazione degli interventi di riqualificazione e/o sistemazione e/o rifacimento del manto stradale delle vie del centro e delle periferie, al fine di ripristinare le condizioni minime di sicurezza e di ridare dignità e decoro al centro ed alle arterie di collegamento con le Contrade, inserendo le somme necessarie nel prossimo bilancio di previsione;
2) se non ritiene improcrastinabile procedere ad una immediata azione di “risanamento” del manto stradale della c.d. “pista ciclabile”, al fine di metterla in sicurezza, mediante la sistemazione del relativo cordolo di delimitazione dalla carreggiata, inserendo la spesa necessaria già nel prossimo bilancio di previsione.
Si chiede la risposta scritta e l’inserimento all’ordine del giorno del prossimo Consiglio Comunale.
Gaetano Sanfilippo Scimonella – Giuseppe Trusso Sfrazzetto – Salvatore Alessio Micale – Gaetano Gemmellaro

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close