carmelo_pino-121

Milazzo: nuovi flussi traffico marittimo, Pino “ribadisco il mio fermo no”

carmelo_pino-121

Spera ancora nel ripensamento del sindaco Pino, la “Pan Med”, la società “svizzero-tedesca” intenzionata a garantire collegamenti marittimi da Milazzo a Gaeta e ritorno. Ma proprio lo stesso primo cittadino, Carmelo Pino, continua ad essere irremovibile anche a fronte di una proposta di pagamento di un ticket da parte dello stesso armatore.

Nelle attuali condizioni qualsiasi proposta è improponibile – afferma il sindaco – in quanto già in atto i mezzi per il porto di Milazzo che utilizzano la ordinaria viabilità urbana, determinano notevole appesantimento che ha effetti negativi anche sulla vivibilità delle aree sottoposte a tale traffico. Proprio per questo ho chiesto e pretendo che vengano rispettati i termini che già dalla prossima estate tutte le biglietterie che in atto insistono sulla via dei Mille vengano spostate nei rispettivi terminal di via Acqueviole e in via Luigi Rizzo.”

Va detto comunque  – prosegue Pino – non sono mai stato per la mummificazione del porto che rappresenta una risorsa per la nostra economia ma nuovi traffici terra-mare non possono ulteriormente gravare sul traffico cittadino. Proprio per questo in tempi sono stato profeta quando mesi addietro ho chiesto all’Autorità portuale in sede di Comitato portuale che si affrontasse una volta per tutte la questione del collegamento diretto asse viario – area portuale, bypassando le strade urbane. Ed è questo il ragionamento da portare avanti prima di discutere di qualsiasi altra proposta”.

In realtà nel nuovo Piano triennale delle opere marittime l’Autorità portuale, per Milazzo ha previsto non solo la realizzazione del raddoppio in testata del molo Marullo ai fini crocieristici, ma ha anche istituito un capitolo ad hoc, con 3 milioni di euro destinati alla realizzazione di un tale collegamento, al fine di iniziare una serie di adempimenti preliminari, primo tra tutti lo studio di fattibilità.

Va detto però – aggiunge il sindaco – che non si tratta di scelte che possono concretizzarsi, e non solo per una questione economica, a breve. Per l’immediato e per il traffico esistente il discorso, come detto, riguarda il Terminal di via Acqueviole dove sono iniziati gli interventi previsti dalla stessa Autorità portuale (costo 30 mila euro) per lavori stradali di ampliamento dei varchi per il passaggio dei mezzi. Lì dovranno trasferirsi le biglietterie di Ngi e Compagnia delle isole. Su questo punto, visto che è un impegno assunto dalle società in Comitato portuale e in diverse riunioni, saremo inflessibili con quanti violeranno le disposizioni del codice della strada nella via dei Mille”.

Il sindaco ha poi confermato l’arrivo della nave da crociera Voyager che il prossimo 8 aprile attraccherà al molo Marullo. “Da alcuni giorni è al lavoro il Comitato di accoglienza per cercare di organizzare nel migliore dei modi l’ospitalità. Possibile il ritorno del trenino dopo il successo dello scorso anno  trenino. Quest’anno nel nostro porto è previsto l’arrivo di tre navi da crociera. Mi auguro – conclude Pino – che l’Autorità portuale mantenga gli impegni assunti di far crescere, compatibilmente con la concorrenza di altri scali, l’interesse dei tour operator nei confronti del nostro porto e della nostra città”.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close