esperia_pp

C.d’Orlando: arriva a Siracusa la seconda sconfitta per l’Esperia nel girone di ritorno

esperia_pp

L’Irritec Esperia Orlandina non sovverte il pronostico e torna dalla trasferta siracusana con una sconfitta. I rosanero giocano comunque a viso aperto, contro un’Albatro Siracusa che ha conquistato 14 vittorie in altrettante partite, e che dimostra ancora una volta di essere superiore alle altre coinquiline di A2. Gli uomini di Vinci giocano una pallamano frizzante in transizione, con una difesa rocciosa che lascia pochi spazi agli avanti rosanero.

Il match parte un po’ in sordina, alla rete di Calvo risponde Torre per l’1-1 al 5’ di gioco, ma l’equilibrio cede già al 10’, i padroni di casa corrono infatti in contropiede portandosi sul 6 a 3. La gara si gioca ad alti ritmi, i siracusani dimostrano di meritare ampiamente la promozione (acquisita matematicamente già sette giorni fa). Il primo tempo si chiude sul 21-10, a dimostrazione della netta superiorità siracusana.

La ripresa è più equilibrata, con i rosanero che, nonostante l’infortunio di Torre al 7’, riescono a rispondere colpo su colpo e a chiudere il secondo parziale sotto di una rete (18-17). Per i rosanero ottime le prove del portiere Capria e del ritrovato Calderaro, autore di 3 reti. Unica nota stonata i 4 rigori sprecati dai paladini, alla sirena finale il punteggio è sul 39-27 per i padroni di casa, con i paladini a riconoscere sportivamente la superiorità degli avversari.
“L’Albatro si dimostra squadra nettamente superiore alle sue compagne di viaggio in questo torneo – dichiara capitan Fragapane -, è una squadra completa sotto ogni punto di vista: tatticamente, atleticamente e tecnicamente. Sono sicuro che sapranno essere protagonisti anche nel torneo di A1.”

I paladini adesso dovranno trovare energie mentali e fisiche per chiudere nel migliore dei modi questo torneo, che, se nella prima parte è stato costellato da errori e delusioni, in questo girone di ritorno ha visto gli uomini di mister Lenzo vincere 4 gare su 6. “Abbiamo due gare difficilissime, andremo a Marsala e affronteremo la vicecapolista Haenna al PalaValenti – chiosa mister Lenzo -, ma se sapremo trovare le giuste motivazioni possiamo provare a chiudere in bellezza una stagione tribolata e costellata da tanti infortuni.”

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close