pellegrino_trento

C.d’Orlando: l’Upea vince a Trento e conquista il nono posto

pellegrino_trento

L’Orlandina Basket ottiene una vittoria importantissima ai fini della classifica finale del campionato di LegaDue sul campo della Bitumcalor Trento. Una vittoria che vale il 9° posto in solitaria (che fa ben sperare in ottica playoff), a soli due punti da un 5° posto che sembrava impossibile quando coach Bernardi lasciava l’Upea in fondo alla classifica, dopo sei sconfitte in altrettante partite. L’era Pozzecco ha segnato un profondo cambiamento per i paladini, che dall’arrivo del Poz hanno conquistato 10 vittorie (di cui 4 fuori casa) in 16 gare. Emblematico il “caso Battle”: il play americano è passato infatti dagli 8.8 punti di media quando ad allenarlo era coach Bernardi ai 20.2 con coach Pozzecco.

L’Upea parte benissimo con un parziale iniziale di 9-0, i primi punti dei trentini arrivano per mano di Luca Garri dopo ben 3 minuti dall’inizio della gara. Shawn Huff segna la tripla del +11 (13-24) e in chiusura primo quarto l’Upea conduce per 16-24.

Conte e Umeh non ci stanno e firmano subito un controparziale di 12-0 per il primo vantaggio Trento (25-24). Nel secondo quarto le due formazioni giocano in sostanziale equilibrio, con Garri e Conte a replicare immediatamente alle giocate di Battle e compagni. Il periodo si chiude con la tripla di BJ Elder allo scadere che vale il -1 Trento (43-44).

Dordei e Umeh tentano di prendere il largo in avvio terzo quarto, con un 5-0 che porta Trento avanti di 4 lunghezze (48-44), ma Huff, Battle e Mathis riprendono in mano la gara riportando l’Upea sul +8 (55-63). La gara è accesa, i trentini firmano un altro break di 5-0 e l’ultimo quarto prende il via sul +5 Upea (60-65).

Un superlativo Battle, insieme ai compagni Mathis e Portannese, allunga il vantaggio Upea fino al +10 (66-76) a 5 minuti dalla fine, ma Trento tenta la rimonta, trascinata da Spanghero ed Elder e si rifà sotto sul -1 (77-76) a soli 3 minuti dalla fine. Portannese ne mette solo 1 dalla lunetta, Poletti segna da sotto e Battle mette la tripla del +7 (76-83) a 1′ e mezzo dalla fine. I trentini non demordono, commettono falli sistematici mandando i ragazzi di coach Pozzecco in lunetta, ma i nervi dei paladini sono saldi e la gara si chiude sull’87-91.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close