ars-sicilia

Palermo: province addio! Elezioni sospese

ars-sicilia

Hanno, ormai, le ore contate  le Province regionali in Sicilia. L’Assemblea Regionale Siciliana, infatti, ieri  pomeriggio ha approvato un maxi-emendamento a firma dei  capigruppo di Pd, Udc e lista Crocetta, che di fatto sospende le elezioni previste a fine maggio per il rinnovo dei consigli provinciali.  Le  Province saranno sostituite, con una nuova legge, con liberi consorzi tra comuni ed elezione di secondo livello.

Per i consorzi dei comuni sono previste elezioni di secondo  grado, dunque i componenti saranno indicati dai sindaci e non ci  saranno più elezioni per presidenti di Provincia e consiglieri.

L’approvazione finale con le dichiarazioni di voto dei deputati avverrà oggi alle 16.00. Il maxi-emendamento a firma dei capigruppo di Pd, Udc e lista Crocetta, è stato approvato con 53 sì e 28 no, con voto segreto. Il M5S ha votato in linea con la maggioranza.

L’abolizione delle Province è la vittoria del governo e della maggioranza. Questa è la  prima tappa della rivoluzione”. Così il presidente  Rosario Crocetta.

L’abolizione delle province “è una vittoria del Movimento cinque stelle“, afferma il capogruppo dei grillini, Giancarlo Cancelleri.

Per il presidente dell’Assemblea Regionale  Siciliana, Giovanni Ardizzone, questo è «un buon inizio e depone bene per il prossimo banco di  prova, bilancio e legge di stabilità».

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close