L'audace Piscopo

Brolo: Tiger ko a Matera, ma c’è ancora vita per i gialloneri

L'audace Piscopo

MATERA – La battaglia è persa, la guerra è ancora tutta da combattere. La Tiger Brolo cede il passo di misura 2-1 a Matera davanti all’Audace Cerignola nell’andata dei quarti di finale di Coppa Italia Dilettanti ma tiene aperto il discorso qualificazione alle semifinali, qualificazione che si deciderà mercoledì prossimo al “Comunale” di Brolo.

In campo neutro al “XXI Settembre -Franco Salerno” di Matera, contro la terza forza del campionato di Eccellenza Pugliese, i gialloneri di mister Bellinvia si schierano con un 4-2-3-1 di qualità, con Calabrese unica punta sorretto dal trio Gaglio-Leone-Saluto. La squadra di Tullo (vice di Pizzulli) propone invece un 4-3-1-2 con Zotti a rifornire la coppia Caggianelli-Lasalandra. Conduce la gara il signor Degli Esposti di Bologna.

Parte bene la formazione di “casa” che dopo pochi minuti sfiora il gol con Ingrosso, abile a smarcarsi in area, meno nella conclusione che non impensierisce Fagone. Al 17′ il portiere brolese scalda i guantoni dopo il tentativo di Zotti, che non ha comunque buona sorte. La gara procede su una falsariga ben delineata: l’Audace fa la partita, la Tiger si difende bene e cerca di ripartire in contropiede. Al 28′ sono ancora i gialloblù a sfiorare il vantaggio ma Lasalandra, ben servito da Zotti, mette a lato da posizione favorevole. Minuto numero 40: Lasalandra se ne va sulla fascia a crossa bene al centro per il compagno di reparto Caggianelli. L’attaccante cerignolese è il più lesto di tutti e di testa batte un incolpevole Fagone per l’1-0 momentaneo dell’Audace, punteggio con il quale si chiude la prima frazione di gioco.

Ad inizio ripresa la musica non cambia, con i pugliesi che continuano a tenere in mano le redini del match, nonostante una Tiger comunque molto attenta e combattiva. Al 54′ Fagone salva tutto per gli ospiti negando la gioia del gol al tarantolato Lasalandra. Al 61′, però, arriva la reazione dei tigrotti. Calabrese sguscia via in solitaria e mette al centro un invitante pallone per i propri compagni. La sfera viene intercettata da Compierchio che sbaglia clamorosamente l’intervento e beffa il proprio estremo difensore Vurchio con il più classico degli autogol: 1-1. Non passa neanche un minuto che il solito Lasalandra ha sulla testa il pallone del vantaggio locale. L’attaccante stavolta è impreciso e i gialloneri possono tirare un sospiro di sollievo.

Mister Tullo decide allora di sostituire un ottimo ma esausto Lasalandra per far spazio a Piscopo e, poco dopo, Russo rileva Auciello. Sono proprio i nuovi entrati a dare la scossa ai cerignolesi che al 69′ sfiorano la marcatura, evitata da un prodigioso intervento in recupero di Parisi. Al 74′ è invece Gaglio a sciupare una ghiotta opportunità per gli ospiti. In un eccesso di altruismo, il centrocampista dei tigrotti cerca un assist improbabile di fronte a Vurchio invece di calciare a rete. Al 78′ l’Audace protesta per un gol annullato per un dubbio fuorigioco, mentre un minuto dopo Fagone sventa con i piedi l’occasione costruita da Russo. All’88’, quando tutto sembra ormai chiuso, i padroni di casa trovano la rete del successo. Piscopo (foto) riceve il pallone da buona posizione e con grande coordinazione spedisce la sfera là dove Fagone non può arrivare, 2-1 Audace. Grande festa per i gialloblù che comunque rischiano la beffa nel recupero: Bravoco non è però preciso nel suo tentativo di scavalcare Vurchio con un pallonetto dopo una ribattuta.

Finisce dunque 2-1 la sfida tra Audace Cerignola e Tiger Brolo in quel di Matera. Un risultato in questa gara d’andata che comunque lascia ampi margini di rimonta alla squadra di Santino Bellinvia che giorno 20 marzo al “Comunale” di Brolo cercherà di ribaltare un parziale tutto sommato non troppo negativo. Una rimonta, quella auspicata dai tigrotti, che potrebbe valere ben più di un semplice passaggio di turno di coppa. Una rimonta per un traguardo da sogno ancora possibile da conquistare.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close