poz palermo

C.d’Orlando: un’Orlandina in piena emergenza parte alla volta di Trieste

L’Upea affronterà domani, domenica 3 marzo alle 18:15, in diretta su www.legaduebasket.it, una Trieste totalmente diversa da quella vista all’andata a Capo d’Orlando. Nonostante stiano affrontando un brutto periodo, con 7 sconfitte nelle ultime 8 gare, i triestini rimangono aggrappati all’ottavo posto in classifica, a pari punti con l’Orlandina Basket. A causa del rilascio, per problemi economici societari, di Jobey Thomas (approdato a Barcellona) e Brandon Brown (ad Avellino), la squadra di Coach Dalmasson ha deciso di puntare sui giovani, quasi tutti friulani, lanciando i promettenti Andrea Coronica, Michele Ruzzier ed Emanuele Urbani (classe ’93) e Daniele Mastrangelo (classe ’91).
Le bocche di fuoco di Trieste sono Ariel Filloy, play italo-argentino che mette a referto quasi 12 punti a partita, e Marco Carra, esperto play da 9.6 punti di media. A completare il roster Nikita Mescheriakov (fratello dell’ex Upea Yegor), che in media segna 9.3 punti e il triestino Luca Gandini, che realizza 7 punti e cattura 7.4 rimbalzi a partita.

“In questo momento mi sento più allenatore che mai – dichiara coach Pozzecco in conferenza stampa -, è un momento difficile per i miei giocatori, la situazione è a dir poco tragica: Passera è ancora fermo, al 99% Mason non ci sarà per un problema muscolare al bicipite femorale, George non si è allenato tutta la settimana per un’infiammazione al ginocchio e se dovesse giocare gli chiederemmo uno sforzo superiore a quello che gli chiediamo di solito. Benevelli è fermo da parecchio, si è allenato ma non so quanto può essere utilizzato, Battle ha avuto un problema all’anca a causa di un movimento sbagliato, Palermo ha l’influenza e Pellegrino prende di nascosto degli antidolorifici per allenarsi e giocare, ma anche lui non è al 100%. Anche i giovani hanno degli acciacchi: Vignali ha un problema al ginocchio ma si sta allenando, Bontempo ha avuto un infortunio al gomito e si deve ancora riprendere completamente e De Lise non sta bene di stomaco. In poche parole quelli arruolabili sono Portannese, Poletti e Mathis. Anche Trieste non è in un momento facile, ma ciononostante non ha mai perso con uno scarto elevato. Dalmasson ha a disposizione ragazzi giovanissimi che giocano con enorme spirito di sacrificio e stanno ottenendo degli ottimi risultati. Andiamo a giocarcela alla pari, convinti che come al solito i miei ragazzi mi stupiranno dando il massimo e proveranno a vincere.”

In conferenza stampa anche Matteo Palermo, reduce dall’ottima partita disputata al PalaFantozzi domenica scorsa contro Verona: “Ogni volta che scendo in campo provo a dare un contributo di sostanza alla squadra e sia in attacco che in difesa cerco di dare sempre il massimo. Domenica a Trieste sarà difficile, loro giocano in casa e non ci staranno a fare brutta figura davanti al proprio pubblico, sono tutti ragazzi giovani che vogliono dimostrare di poter stare ad alti livelli.”

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close