DSCN0245

Sant’Agata M.llo: il neo sen. Mancuso festeggiato dai concittadini -Le foto

Tra applausi, abbracci, baci e urla d’acclamazione è stato accolto, presso “il suo quartier generale”, ubicato nel complesso Agorà di Via Medici, il neo senatore dott. Bruno Mancuso.

Tanta la soddisfazione che il sen. Mancuso ha manifestato nel vedere parenti, amici, componenti della giunta e del consiglio comunale e soprattutto cittadini santagatasi accorsi per manifestare il loro augurio; tanta, anche, l’emozione “non so se riuscirò a parlare – così ha esordito il senatore dopo aver salutato i presenti”.

Di seguito riportiamo integralmente le parole del neo senatore, dott. Bruno Mancuso.

“Signori, sono felice di essere avanti a Grillo perché evidentemente gli elettori che hanno deciso di protestare hanno votato Grillo e non Crocetta, di questo sono particolarmente felice. Votare Grillo ha un senso perché è un voto di protesta ed è giusto che la gente protesti perché è un momento particolarmente delicato per la vita politica della Sicilia e della nostra Italia. Votare Crocetta non avrebbe senso perché ha dimostrato – è per questo è stato punito – di pensare più ai voti che alla Sicilia. Da governatore, d’ora in poi speriamo che si rimbocchi le maniche – e chiaramente siamo tutti disposti ad aiutarlo – purché facci qualche cosa per la nostra terra e non per lui e per i suoi amici. Voglio ringraziare tutti gli amici che mi hanno sostenuto; non saprei quante persone ringraziare. Vedo che tutti i migliori amici siete qui presenti; siete qua quelli che avete fatto il possibile per aiutarmi ed avere questo successo. Il mio pensiero va ad una persona particolare che è Salvatore Mancuso, mio padre. Mio fratello mi ricordava che proprio 40 anni fa per 448 voti non è diventato senatore. Consentitemi di esprimere il mio orgoglio, sono davvero felice di rientrare nella storia di questo paese perché sono il primo senatore di S.Agata M.llo. Grazie a tutti coloro che si sono dovuti violentare per votare per quel simbolo pensando chiaramente di votare a me; l’hanno fatto in tanti e a questi sono doppiamente grato perché hanno tolto un voto alla sinistra per darlo a me. Un bacio alla mia famiglia, a mia moglie che è qua e mi sostiene, ai miei figli, a Calogero Pedalà ed Antonio Scurria che sono stati i pilastri. Vi prometto che farò di tutto perché questa vostra fiducia sia stata riposta bene, mi impegnerò e sarò a vostra disposizione, dei vostri bisogni e di quelli del territorio. La cosa che mi ha fatto piacere oltre ai voti dei concittadini è che sui Nebrodi, a parte qualche eccezione, il Pdl è stato il primo partito. Ciò mi fa molto piacere. Evidentemente questo è un territorio che ha dimostrato di avere fiducia in me e questo mi carica ancora di più di responsabilità”.

 

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close