basket

C. d’Orlando: al Pala Fantozzi l’Upea non perde e sconfigge anche Verona


Si torna al Pala Fantozzi e sotto gli occhi dei propri genitori, seduti in tribuna, Gianmarco Pozzecco ha decisamente riscattato l’opaca prova della settimana scorsa. Grinta, difesa e buone percentuali da tre hanno consentito ai paladini di portare a casa due punti di fondamentale importanza. La cronaca della gara.

Primo quarto: L’Orlandina si presenta sul parquet con Battle, Mason, George, Poletti e Mathis. Risponde Verona con Westbrook, Lawal, McConnel, Chessa e Da Ros. I primi due punti sono per l’Upea con Mason Junior dalla media. 4-0 dopo due minuti per i paladini con il due su due ancora di Mason dalla linea della carità. Poletti firma il parzialino di 6-0 chiuso da Westbrook a 7 minuti dalla sirena del primo quarto (6-2). Il risultato non si sblocca grazie alle ottime difese. Dopo 5 minuti di partita tutto fermo ancora sul 6 a 2 per i padroni di casa. Ancora la buona difesa dell’Upea, con una stoppata di Mason, lancia Battle in contropiede che schiaccia i due punti dell’8 a 4. Da due Lawal e la tripla di Westbrook portano in vantaggio per la prima volta Verona ma fallo e canestro di Battle, che concretizza il gioco da tre punti, riporta l’Upea avanti a 3 minuti dalla fine del primo quarto (11-9). Troppo distratta però l’Orlandina in attacco che perde una serie infinita di palloni. Da Ros e Westbrook portano la gara sul 11 a 13 per gli ospiti. Schiaccione di Mason ad una mano e contropiede di Mathis consentono all’Upea il più uno a 10 secondi (15-14). Fallo sotto le plance dell’Orlandina ed il due su due di Westbrook chiude il quarto, non bellissimo a dire il vero, sul 15 a 16 per Verona.

Secondo quarto: Portannese da due apre le danze della seconda frazione con la risposta immediata da tre di McConnell e di Da Ros da due (17-21). Ottima intesa tra George e Portannese per due punti che valgono il meno due (19-21). Ci pensa Boscagin da tre a riportare avanti di cinque gli ospiti (19-24). Botta e risposta a metà quarto con Portannese e Da Ros (21-26). Massimo vantaggio per Verona con Westbrook a 4’50” (21-28) che costringe Pozzecco a chiamare il primo time out della gara. Magia di Battle sotto canestro ma replicano Da Ros e Boscagin che dalla lunetta fa 2 su 1 (25-31). Ancora Boscagin per gli ospiti e 4 punti di Poletti per l’Upea per il 29 a 33 a 2 minuti dalla fine del secondo quarto. Chessa da tre riporta Verona sul più 7 e possesso palla che concretizza Da Ros da due (29-38). Poletti da due e l’Upea, nell’azione d’attacco di Verona recupera palla e subisce fallo antisportivo. Due su due per Battle con 8 secondi sul cronometro e possesso palla Orlandina (33-38). Schiacciata di George su rimbalzo rimette sulla sirena l’Upea in partita che va negli spogliatoi sul meno 3 (35-38).

Terzo quarto: L’Upea rientra dagli spogliatoi decisamente più convinta nei propri mezzi. Due triple, una di Portannese e l’altra di Battle riportano la gara sulla parità. A 3 minuti dalla sirena, grazie ad un’ottima difesa e a qualche distrazione di troppo degli ospiti, l’Orlandina è sul 46 a 47. Il due su due dalla linea della carità di Portannese consentono ai paladini di tornare in vantaggio (48-47). Massimo vantaggio per l’Upea grazie ad una tripla di Otis George (51-47). Replica Da Ros da due e l’Upea ha l’ultimo possesso del quarto che però spreca e la frazione si chiude sul 51 a 49.

Ultimo quarto: Pronti via e l’Upea recupera palla in difesa punendo gli avversari con la tripla di un ottimo Portannese (54-49). I Paladini con una buona zon-press tentano di prendere il largo ed a 8’24” dalla fine ci riescono portandosi sul più 8 (57-49). Con rabbia e forza Lawal cerca di scuotere i suoi con una schiacciata delle sue (57-51). Ma niente da fare con le bocche da fuoco in vena dell’Upea. Ci pensa infatti Palermo con una tripla a portare l’Upea sul massimo vantaggio, +9. Westbrook risponde dai 6,75 ma Battle non da meno dalla media distanza (62-54) a sei minuti dalla fine dell’incontro. Mitch Poletti segna e subisce fallo concretizzando il gioco da tre. Più 11 dell’Upea. La palla scotta e gli errori non si contano. A 4 minuti e mezzo dalla fine McConnell piazza la tripla del meno 8 (65-57). Uno su due dalla lunetta per Poletti e la risposta di Westbrook da due rida speranza a Verona. Ma Palermo da tre e Battle da due fanno volare l’Upea (71-59). Chessa non ci sta e la mette da tre (71-63) per poi commettere il suo quinto fallo a 2 e 43 dalla sirena. Due su due per Portannese ed è nuovamente più 11 Upea (73-62). A 49 secondi dalla fine Coach Pozzecco chiama time out sul più 13 (77-64) con ogni probabilità per ricordare ai suoi lo scarto subito all’andata a Verone di 10 punti e quindi di riuscire a ribaltarlo. Da Ros dalla lunetta ne mette due (77-66) e l’Upea spreca con una penetrazione di Battle la propria azione di attacco. Westbrook da tre chiude la gara 77 a 69 per i padroni di casa che   al Pala Fantozzi non perdono più.

 

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close