Capri Leone: l’On. Grasso chiede lo sblocco delle risorse FAS


Mentre le imprese ed i lavoratori soffrono la crisi, ci sono oltre tre milioni e mezzo di euro fermi che il Governo Regionale avrebbe il dovere di sbloccare per creare sviluppo e rimettere in moto un’economia boccheggiante nell’Isola. Ad evidenziarlo è l’on. Bernardette Grasso, deputato regionale di Grande Sud, che si è rivolta al presidente Crocetta per chiedergli di effettuare uno screening su tutte le opere dotate di progetto esecutivo e che potrebbero partire grazie ai fondi disponibili con il “Programma Attuativo Regionale”, modificato il 21 giugno dello scorso anno. Secondo la parlamentare di Grande Sud, alla luce della grave situazione economica in cui versa la nostra Regione insieme al resto del Paese “le risorse FAS ( oggi Fondo di Sviluppo e Coesione ) rappresentano, insieme ai fondi strutturali comunitari, l’unico strumento finanziario per attuare una seria politica di sviluppo nelle regioni del mezzogiorno d’Italia”. Per questo l’onorevole Grasso chiede “se sia intendimento del Governo Regionale procedere ad una ricognizione presso tutti i Dipartimenti Regionali al fine di verificare l’esistenza di progetti esecutivi disponibili, evidentemente essenziali alla ripresa della spesa”.

Si allega interrogazione presentata al Presidente della Regione

XVI Legislatura ARS
Interrogazione
(Risposta scritta)

N. – Notizie in merito all’attuazione del “Programma Attuativo Regionale (P.A.R.) FAS 2007/2013 modificato con Delibera di Giunta Regionale n. 200 del 21 giugno 2012.
Al presidente della Regione Siciliana ed all’Assessore dell’ economica, premesso che:
con la deliberazione di Giunta Regionale n. 65 del 10/11 febbraio 2009 è stato approvato il “Programma Attuativo Regionale (P.A.R.) F.A.S. 2007/2013 con consequenziali adempimenti;

che, oltre che con precedenti atti, l’ultima modifica al “Programma Attuativo Regionale (P.A.R.) F.A.S. 2007/2013 è stata apportata con la Delibera di Giunta Regionale n. 200 del 21 giugno 2012;

Considerato:

che nell’allegato A della Delibera di Giunta Regionale n. 200 del 21 giugno 2012 vengono definite le priorità gli obiettivi e le Azioni del Programma Attuativo Regionale (P.A.R.) F.A.S. 2007/2013 e che la stessa prevede un impegno di risorse pari ad € 3.684.406,00;

Rilevato:

che le ingenti risorse disponibili a valere sul P.A.R. F.A.S. 2007/2013 sono state impegnate e spese solo in parte;

Tenuto conto:

della grave situazione economica in cui versa la nostra Regione insieme al resto del Paese, e nella consapevolezza che le risorse FAS ( oggi Fondo di Sviluppo e Coesione ) rappresentano, insieme ai fondi strutturali comunitari, l’unico strumento finanziario per attuare una seria politica di sviluppo nelle regioni del mezzogiorno d’Italia;

per sapere:

quante e quali risorse del programma operativo P.A.R. F.A.S. 2007/2013 siano state spese e/o impegnate, con particolare riferimento alle sette priorità stabilite nella Delibera di Giunta Regionale n. 200 del 21 giugno 2012;

se esista una ricognizione degli interventi PAR FAS già conclusi e di quelli in corso di realizzazione;

quanti progetti esecutivi cantierabili risultino disponibili nel parco progetti della Regione Siciliana, coerenti con le priorità del P.A.R. F.A.S.e tali da attivare tempestivamente la spesa;
se sia intendimento del Governo Regionale procedere ad una ricognizione presso tutti i Dipartimenti Regionali al fine di verificare l’esistenza di progetti esecutivi disponibili, evidentemente essenziali alla ripresa della spesa;

qualora non esistano sufficienti progetti, in che modo si intenderà procedere alla reperibilità degli stessi presso gli enti territoriali, così da potere definire il completamento del programma nel rispetto del cronoprogramma di spesa.

( L’interrogante chiede lo svolgimento con urgenza )

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close