Parco nebrodi 1

S. Stefano di C.: Palazzo Trabia diventa sede di Federparchi Sicilia


È una convenzione con finalità di promozione e valorizzazione turistica del territorio, quella è stata firmata tra il comune di Santo Stefano di Camastra e l’Ente Parco dei Nebrodi. Il documento, sottoscritto dal primo cittadino della città delle ceramiche, Francesco Re, e il Commissario Ente Parco dei Nebrodi, Rosario Vilardo, segna un momento importante ma soprattutto un importante punto di partenza non solo per il comune in questione ma per tutto il territorio limitrofo. Un’iniziativa rilevante quella della convenzione con l’Ente Parco, che apre le porte ad un nuovo rapporto. Da ora una parte di Palazzo Trabia, in tutto il suo splendore, sarà infatti sede non solo del Parco dei Nebrodi ma anche sede regionale di Federparchi, istituzione quest’ultima che riunisce tutti gli 850 parchi nazionali e regionali. “La sede regionale di Federparchi, non poteva trovare locazione migliore- afferma Rosario Vilardo, perché la bellezza di Palazzo Trabia è ineguagliabile”. La convenzione stilata diventa così espressione di un importante rapporto che si vuole avviare con il territorio da parte dell’Ente Parco, un Ente – dichiara Vilardo- che non è lontano dal cittadino, dal territorio ma che anzi con essi vuole avere un rapporto diretto. “Ci stiamo attrezzando per avviare una serie di attività che nel tessuto territoriale possano creare promozione e sviluppo , afferma ancora Rosario Vilardi . Siamo convinti che la salvaguardia e la tutela del patrimonio territoriale possa essere realizzato attraverso una promozione umana e sociale delle attività che sono compatibili con il Parco”.

Ma la collaborazione tra il comune e il Parco dei Nebrodi non è recente, affonda le radici nel 2000 quando venne istituito e gestito un centro visite del Parco, che ha assicurato ottimi servizi contando una rilevante affluenza di visitatori. Oggi il centro visite, prima ubicato in altra sede, viene spostato a Palazzo Trabia, luogo che diventerà anche la sede regionale ufficiale di Federparchi, sintesi questa di un processo di collaborazione attraverso il quale si intendono offrire una serie di sevizi sul territorio, a cominciare da quelli inerenti l’informazione, l’assistenza per le visite, la divulgazione di materiali promozionali, attività didattiche in favore delle scuole e servizi simili. Nel processo di collaborazione saranno coinvolte anche associazioni ed enti che svolgono funzioni collegate alla fruizione turistico-territoriale del Parco, tra cui l’Associazione “I Nebrodi” presieduta da Alessandro Licciardello. Per quanto riguarda invece l’istituzione della sede di Federparchi presso Palazzo Trabia, l’Ente Parco e il Comune co-gestiranno la parte logistica, destinata alle attività di promozione e valorizzazione turistica del territorio.
“Auspichiamo che da questo rapporto- afferma il Sindaco Francesco Re- possano nascere occasioni di sinergie sempre più strette, funzionali e propedeutiche ad assistere non solo le attività didattiche nelle scuole ma soprattutto a intercettare i flussi turistici che anche attraverso l’istituzione della sede di Federparchi possiamo calamitare verso il nostro comune e presso il territorio limitrofe. Federparchi diventa una struttura a servizio del comune, del territorio e di Fiumara d’Arte, che è il maggiore attrattore culturale che abbiamo la fortuna di avere a pochi chilometri di distanza”.
Diverse già le iniziative in cantiere. Entro la fine di marzo si intende realizzare, con il patrocinio della Regione Siciliana e del Parco dei Nebrodi, un importante convegno a valenza nazionale sulla recente catalogazione di alberi millenari effettuata all’interno del Parco dei Nebrodi. L’altro appuntamento è fissato per la prossima estate, quando Santo Stefano sarà sede di una prima conferenza sul territorio e sull’ambiente a livello regionale, alla quale parteciperanno i rappresentanti delle diverse strutture regionali e nazionali di parchi e riserve.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close