IMG_9845

S. Stefano C.: al via il progetto “il territorio per le donne e le donne per il territorio”


È da poco partito il progetto“Il territorio per le donne e le donne per il territorio”, rivolto a soggetti in condizioni di relativo svantaggio sul mercato del lavoro. Il progetto regionale, finanziato da fondi comunitari e organizzato nel territorio dalla cooperativa Incontro di Tusa, rientra in un programma operativo con il quale si intendono realizzare azioni di orientamento, formazione ed esperienza al fine di sviluppare le giuste competenze e le condizioni fondamentali per un possibile inserimento nel mercato del lavoro e nello specifico, in riferimento al progetto in questione, nel settore del turismo locale. I soggetti coinvolti 36 donne, di età compresa tra i 30 e i 45 anni, residenti nel distretto socio-sanitario di Mistretta e comprendente i comuni di Tusa, Pettineo, Castel di Lucio, Mistretta, Reitano e Santo Stefano.
Diverse le fasi in cui è stato strutturato il progetto. Dopo una prima fase di formazione, durante la quale i partecipanti sono stati accolti presso la struttura dell’Istituto Tecnico per il Turismo “Arcangelo Florena” di Santo Stefano di Camastra e seguiti da esperti nel settore del turismo che avranno il compito di fornire ai corsisti le competenze adattate per l’attuazione delle attività progettuali, seguirà una fase di stage e infine la fase di work experience. Momento importante sarà proprio quest’ultima fase, attraverso la quale i partecipanti accostati al mercato del lavoro, avendo la possibilità di fare esperienza in strutture che si occupano di turismo, potranno osservare i meccanismi che regolano la gestione del turismo locale, acquisire la giusta professionalità e dar vita in un secondo momento, a conclusione dell’esperienza progettuale, anche ad attività autonome che possano valorizzare un territorio come questo, dalle mille risorse.
Un’importante occasione quella che viene offerta al gruppo di donne che possono beneficiare del progetto, le quali al di là delle proprie esigenze di vita quotidiana, si tratta nella maggior parte dei casi di mamme e mogli, hanno a diposizione una grande opportunità: quella di imparare a conoscere il territorio che le circonda guardandolo con occhi diversi, con occhi di chi, acquisite le giuste competenze, può sfruttare tutto ciò che di bello e produttivo un territorio come quello nebroideo può offrire, un territorio che è certo un museo a cielo aperto e che ha solo bisogno di essere valorizzato e promosso.
E l’impegno e la dedizione che le donne per tradizione mettono in tutto ciò che fanno, può essere senza dubbio l’ingrediente segreto per un ottimo processo di sviluppo turistico-territoriale.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close