DPSCamera_0045

Sant’Angelo di Brolo: danni alluvione 2010, Caruso “a fianco dei cittadini esclusi dagli aiuti economici”

Il Soggetto attuatore dell’ordinanza di Protezione civile, con motivazioni diverse, ha escluso  proprietari di fabbricati privati (altre pratiche non sono state ancora definite) che hanno richiesto il contributo per i danni subiti a seguito degli eventi alluvionali del 2010.

Il Sindaco, Basilio Caruso, pur non avendo un interesse diretto il Comune, si è fatto promotore di un incontro alla presenza dell’avvocato Stefani Rifici e del Responsabile dell’Area, geom. Tindaro Pino Scaffidi, per valutare l’opportunità di intraprendere un contenzioso contro l’Ufficio competente.

“A nostro avviso – ha detto il Sindaco, confortato dal legale – si tratta di una errata interpretazione dell’Ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri. Mi è sembrato doveroso contattare informalmente l’avvocato Rifici, che ha approfondito la questione e si è dimostrata ottimista per ottenere la riforma delle decisioni”.

“Del resto – continua il Sindaco – il Responsabile dell’Area Manutenzioni e Protezione civile, presente a più di un incontro, aveva contestato per iscritto tale interpretazione, invitando la Commissione ad un approfondimento con la Regione. Se i cittadini, come pensiamo, hanno ragione, è giusto che per far valere i loro diritti, chiedano il pronunciamento delle competenti Autorità”.

“La condotta tenuta dall’Ufficio del Soggetto attuatore – conclude Caruso – non é accettabile perché, invece di agevolare le persone che hanno subito danni, ha preferito dare un’interpretazione errata e si é rifiutato, pur avendo ricevuto tale richiesta dal rappresentate del Comune di Sant’Angelo, di chiedere un parere alla Regione”.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close