carabinieri

Montalbano Elicona: 23enne ucciso con una fucilata al volto


Terzo omicidio nel corso di pochi mesi, nell’ambito della guerra di mafia che sta dilaniando il territorio di Barcellona Pozzo di Gotto.
Nel tardo pomeriggio di ieri, a essere ucciso nelle campagne di Montalbano Elicona, un giovane pastore di 23 anni originario di Tortorici.
Nicola Di Stefano, figlioccio di Tindaro Calabrese boss di Novara di Sicilia, si era recato in un appezzamento di terreno in contrada Pavarina, per curare alcuni capi di bestiame, quando è stato assassinato con un colpo di fucile sparato da distanza ravvicinata. Un delitto senza testimoni.
A trovare il corpo del ragazzo riverso a terra col volto sfigurato, è stato il padre, che non vedendolo rientrare per cena si era messo a cercarlo.
Inutili si sono rivelati gli estremi tentativi di soccorso da parte del 118, ai medici non è rimasto altro che constatare la morte del giovane. Sull’episodio indagano i Carabinieri della Compagnia di Barcellona Pozzo di Gotto al comando del capitano Filippo Tancon Lutteri. Le indagini sono coordinate dal sostituto Procuratore Giorgio Nicola.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close