ricciardello_carmelo

Brolo: una strada per Carmelo Ricciardello

La proposta di intitolare una strada a Ceramelo Ricciardello, l’imprenditore brolese scomparso durante l’alluvione di Giampilieri e Scaletta Zanclea, è stata accolta con grande commozione nel piccolo paese del castello.

A richiedere quest’atto di impegno civile e sociale all’amministrazione comunale sono stati l’Acib e l’associazione “Peppino Impastato” di Brolo. La notizia si è appresa a margine della presentazione del libro di Gianluca Rossellini “Inferno di fango ” che tratta appunto delle 40 vittime delle alluvioni avvenute negli anni passati in provincia di Messina.

La presentazione editoriale si è svolta a Ficarra sabato scorso presso i saloni del Palazzo Busacca. Al termine della presentazione del lavoro di Rossellini, Sonny Foschino, a nome delle associazioni “Peppino Impastato” e dell’ACIB di Brolo ha annunciato che sarà protocollata una richiesta ufficiale al signor sindaco del comune di Brolo – Salvo Messina – affinché venga intitolato uno spazio comunale per ricordare Carmelo Ricciardello. L’imprenditore morto durante l’alluvione sulla Jonica, mai ritrovato e che solo ora, ad anni di distanza, la burocrazia ha permesso alla famiglia, con una lentezza elefantiaca, di poter avviare le procedure per la definizione della sua pratica di “morte presunta”.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close