Nuova Igea - Tiger

Eccellenza: Orlandina all’ultimo respiro, stop Due Torri

CAPO D’ORLANDO – Zona Orlandina, altro che Cesarini. Ancora una volta la formazione di mister Raffaele trova il successo nel finale, lasciando l’amaro in bocca al buon Modica visto in campo al “Ciccino Micale” di Capo d’Orlando e soprattutto alle dirette inseguitrici che, Vittoria a parte, perdono terreno e vedono scappare la capolista dopo il 21o turno del campionato di Eccellenza Siciliana, Girone B.

La formazione paladina soffre tra le mura amiche contro i ragusani che passano addirittura in vantaggio con Raffa al 23′. Il pari dei padroni di casa giunge al 36′ con la quinta rete in campionato di Dama. Serve un goal nei minuti finali di Craccò per vincere la partita e mantenere dunque tre lunghezze di vantaggio su un Vittoria molto in palla.

Proprio i biancorossi di Campanella passano sul campo dell’Atletico Gela, nonostante le pesanti assenze tra squalifiche ed infortuni. Il Vittoria non gioca benissimo il primo tempo ma va in vantaggio grazie ad un rigore del bomber D’Agosta. Ad inizio ripresa Campanaro illude i padroni di casa, poi ancora l’inarrestabile D’Agosta e Incardona chiudono la gara e permettono agli ospiti di proseguire l’inseguimento all’Orlandina.

Si ferma invece il Due Torri sull’ostico campo dell’Aci S. Antonio. 0-0 il punteggio finale in una partita avara di emozioni. Pari e patta anche tra Nuova Igea e Tiger Brolo, fresca campione di coppa. I gialloneri di Santino Bellinvia trovano il vantaggio grazie a Tindaro Calabrese in maniera più che meritata. I brolesi giocano un’ottima gara ma non trovano il punto della sicurezza e vengono beffati dall’immortale Frisenda che realizza la rete numero quattordici in campionato e fissa il punteggio sull’1-1.

Dietro, un Mazzarrà al secondo ko consecutivo cade 2-0 a Comiso e dice probabilmente addio al treno playoff, causa problemi legati più a fattori extracalcistici che a difficoltà reali sul campo da gioco. Chiudono il turno il reboante 4-1 rifilato dal Taormina al San Gregorio, il fondamentale 2-1 del Rosolini sull’Atletico Villafranca e il pareggio a reti bianche tra Misterbianco e Real Avola in un campionato che sembra avere sempre più due soli padroni.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close