Tito Rinesi, Michele Fedrigotti

ARMONIE D’ORIENTE


Questa sera, alle ore 21, a Villa Piccolo, si terrà il concerto per pianoforte “Armonie d’Oriente” con i brani del compositore Tito Rinesi eseguiti dal maestro Michele Fedrigotti.

Il concerto, in anteprima nazionale assoluta, è organizzato dalla Fondazione Famiglia Piccolo di Calanovella e inserito nel ciclo Le Porte del Sacro-Attraversamenti, la rassegna ideata dal giornalista e scrittore Alberto Samonà, nell’ambito del Circuito del Mito, manifestazione promossa dall’assessorato regionale al Turismo Sport e Spettacolo. L’ingresso è libero.

Tito Rinesi, compositore e ricercatore nell’ambito della musica etnica e popolare dei vari paesi del mondo, suona strumenti a corde come il bouzouki, il saz, la chitarra acustica. Ha lavorato per l’Associazione Italiana di Musicoterapia presso l’Ospedale psichiatrico S.Maria della Pietà di Roma.Ha composto musiche per il cinema, la pubblicità, per pubblicazioni in DVD, il teatro, la radio, la televisione (Geo & Geo, Ulisse, Gaia, Overland, Linea Blu, Sereno Variabile, la Grande Storia, la Storia siamo noi, alle Falde del Kilimangiaro etc.)

Da una quindicina di anni collabora stabilmente con la RAI, sia come autore di musiche originali per vari programmi, che come compositore di CD per la loro Music Library, prima con la Fonit Cetra, ( 4 CD ) e poi con RAI Trade ( 18 CD ). Punto di riferimento per tutto quello che riguarda le  musiche tradizionali dei vari Paesi del Mondo, nell’arco della sua lunga carriera ha pubblicato più di 45 CD, tra cui spiccano Lux Oriens (1997), Mare Nostrum (2003) e Meetings (2008), tutti fortemente connotati dall’influsso della musica orientale.

Michele Fedrigotti, pianista, compositore, direttore d’orchestra e didatta, svolge un’intensa e varia attività musicale, che l’ha portato a collaborare con alcuni degli artisti e degli enti più importanti, in Italia ed all’estero. Tra questi ricordiamo Carla Fracci, Franco Battiato, Alice, Moni Ovadia, A. Carfi, i registi cinematografici Piccioni e Campiotti, il Teatro alla Scala di Milano, il Teatro Gioco Vita di Piacenza, La Fenice di Venezia, il Regio di Parma, i Comunali di Bologna e Firenze, l’Opera di Genova, il Teatro Nazionale di Varsavia, il Teatr Wielki di Poznan, la Czech Symphony Orchestra di Praga, l’Orchestra sinfonica della Radio e Televisione rumena di Bucarest, l’Orchestra Nazionale della Moldavia, la Royal Philarmonic di Londra.

Durante il concerto, il maestro Fedrigotti, eseguirà  al pianoforte 18 brani, tutti fortemente connotati dall’influenza che la musica orientale ha sempre avuto su Tito Rinesi, dall’incontro negli anni ’70 con il cantante indiano Pandit Pran Nath, allo studio delle musiche del mondo (in particolare quella turca, persiana e indiana), fino alla realizzazione di numerosi brani per teatro, cinema e televisione.  Si tratta di musiche, create nell’arco temporale che va dal 1989 al 2011, composte da Rinesi originalmente per pianoforte o arrangiate per questo strumento in un secondo tempo.

Tutti i brani che verranno eseguiti sono il frutto di una insaziabile curiosità e di un bisogno interiore che hanno spinto l’autore ad approfondire e a comporre musiche assai particolari, simbolo della possibilità di avvicinare, almeno in musica, il mondo occidentale a quello orientale, mondi che purtroppo sono ancora molto lontani sotto altri aspetti.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close