UPEA: PRIMO ALLENAMENTO


Si è svolto ieri (venerdì 12 Agosto) il primo allenamento della stagione 2011/12 (che avrà inizio il 25 Settembre in casa contro Trento) per i giocatori dell’Orlandina Basket. La squadra, che disputerà il campionato di DNA (Divisione Nazionale A, già B1 e A Dilettanti) si è allenata al PalaFantozzi di Piazza Bontempo a partire dalle ore 18 sotto la guida di coach Peppe Condello, coadiuvato dagli assistenti Nino Coppolino e Calogero Paparone e dal neo-promosso team manager Federico Rinoldo. Grande entusiasmo e tanta voglia di far bene in casa Orlandina.

“Le credenziali sono buone – ci dice il direttore generale Ciccio Venza – potenzialmente ci sono le carte in regola per fare una buona stagione in un campionato nuovo per format e composizione delle squadre”.

Primo allenamento della nuova Upea

L’Orlandina riassaporerà il piacere di viaggiare in aereo, ci saranno infatti trasferte molto lunghe come Torino, Perugia, Recanati, Fabriano (Ancona), Casalpusterlengo (Lodi), Chieti, Pavia e Omegna (Verbania). “Le favorite per la promozione sono in assoluto Omegna e Ferentino – continua Venza – il nostro girone è molto competitivo: Ferentino, Matera e Napoli sono sulla carta le più complete, un po’ meno equipaggiate sembrano Anagni e Latina. Noi abbiamo costruito una squadra che non ha nulla da invidiare a nessuna formazione della categoria: i senior Albertinazzi, Zanelli, De Min, Benevelli e Zampolli non hanno nulla da dimostrare, gli under Alessandri e Crow sono tra i migliori della categoria e abbiamo inoltre le promesse Pellegrino, Boiardi, Damiani, Casati e Caula insieme ai giovani orlandini Sgrò e Vigorita”.
“I ragazzi hanno iniziato bene – dichiara coach Condello – allenarsi col caldo è pesante, infatti siamo stati attenti a non forzare. Sono contento del gruppo, costruito durante un’estate di duro lavoro insieme al direttore sportivo Giuseppe Sindoni. La DNA è il torneo più difficile d’Italia, la nostra intenzione è quella di disputare un campionato di vertice, vogliamo provare a fare il salto di categoria anche se sappiamo bene che sarà difficile perché ci sono buonissime squadre, costruite con budget più alti del nostro”.

La squadra appare completa in tutti i ruoli, l’unico dubbio sarebbe potuto essere quello sui pivot, ma coach Condello ci ha assicurato che Benevelli e De Min possono ricoprire tale posizione: sono due “4 e mezzo” che possono giocare centro, possono difendere sui 5 e hanno un bel gioco spalle a canestro, e ci sono come cambi due giovani promesse come Damiani e Pellegrino.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close