principale

Frazzanò: il calendario 2013 racconta il Giubileo di San Lorenzo

Come ogni anno, dal 2008, l’Amministrazione Comunale, guidata dal sindaco Antonino Carcione, predispone ed invia ai propri Cittadini il calendario annuale, che illustra con delle immagini i momenti più importanti dell’anno precedente.

Per il 2013 il calendario evidenzia i momenti di fede che ha vissuto la Comunità Frazzanese durante l’Anno Giubilare Laurenziano per gli 850 della morte di San Lorenzo Patrono di Frazzanò, concesso dal Santo Padre con decreto penitenzeria apostolica n. 1263/11/I.

Dal titolo “Frazzanò e il suo Giubileo”, il calendario, infatti,  fa rivivere i momenti: dell’Apertura della Porta Santa da parte di S.E. Mons. Ignazio Zambito, dell’incontro  dei Santi, dell’arrivo della Santa Croce di Ruggero d’Altavilla, l’incontro dei Giovani della diocesi di Patti, il saluto dei Santi, il gemellaggio con Troina ed Agira. Per l’occasione parte dei calendari verranno distribuiti alle Comunità di Troina, di Naso e di Alcara li Fusi, gemellati con Frazzanò. Affinchè  rimanga traccia della storia di ciò che avviene di fatto in una comunità, l’Amministrazione Comunale ha predisposto all’interno del Comune uno spazio dedicato a tutti i Calendari pubblicati in questi anni.

“Abbiamo trascorso, dice l’arciprete padre Salvatore Lollo, un anno bellissimo, con il nostro Santo, abbiamo gioito e pregato assieme a tante comunità che sono venuti a Frazzanò e con questo Calendario abbiamo voluto assieme all’Amministrazione Comunale che in quest’anno trascorso ci è stata vicina, sotto ogni punto di vista, sostenendoci in tutti i momenti della grande festa Giubilare”.

Alle parole dell’arciprete Lollo, fa eco il sindaco Carcione che ricorda: ” il prossimo giubileo sarà nel 2062, per chi ci sarà, ma nel frattempo si potrà festeggiare l’evento dei 900 anni della nascita di San Lorenzo nel 2020,  i paesi dell’entroterra, come Frazzanò  sono legali alle forti tradizioni popolari religiosi da diversi secoli, e che alle volte  reggono l’unione delle comunità, mi auguro di vero cuore che sarà sempre cosi, anche per il futuro”.

Unitamente al calendario è stata consegnata a tutti i Cittadini una boccettina di acqua benedetta di San Lorenzo prelevata alla sorgente della contrada Praio, luogo, dove secondo tradizione il Santo, si soleva lavare dopo essersi flagellato.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close