battle_pp

C. d’Orlando: L’Upea vince contro la capolista Pistoia

L’Upea batte una delle quattro capolista Pistoia con il punteggio di 75-70, grazie ad una grande prestazione dei suoi, intensi per tutta la durata del match. Un ottimo Mitch Poletti, fondamentale nella difesa paladina e che cattura due importantissimi rimbalzi in attacco nelle ultime battute, e un concreto Talor Battle (22 punti a fine gara ed MVP), che con i nervi saldissimi nel finale di gara realizza i tiri liberi che danno i due punti all’Upea.

La gara parte subito con ritmi accesissimi, l’Upea inizia bene con Mason, George e Poletti, ma Pistoia è veloce a realizzare un parzialino di 9-0 e va avanti sul 7-12. C’è bisogno di Mason per spezzare il ritmo di Pistoia, il giovane americano per due volte si avventura tra la difesa avversaria andando a schiacciare. Ci pensa Galanda da 3 risvegliare i suoi, e mentre i toscani passano a zona per evitare le incursioni di Mason, Battle punisce da 7 metri e mezzo (16-17). Un Toppo in gran forma risponde colpo su colpo a Mason e compagni, che con l’appena entrato Pellegrino, rimettono il punteggio in parità (25 pari).

Il secondo parziale è la sagra del tiro da 3, Battle porta subito in vantaggio i suoi, Cortese e Alibegovic mettono le triple del +4 Pistoia, ma la difesa a uomo dei paladini rende le cose difficili ai toscani, che non trovano più il canestro mentre Passera realizza dai 6.75 un nuovo sorpasso Upea, che arriva al +4 con il tap-in di Poletti sull’errore di Battle in contropiede (40-36). Dall’altro lato è la zona toscana a dare problemi a Portannese e compagni, che sparano a salve mentre Hicks e Toppo rimettono nuovamente tutto in parità (40-40).


Al rientro dall’intervallo lungo Galanda e Hicks mandano Pistoia sul +5, ma la tripla di Mathis e due volte Battle dalla lunetta riportano l’Upea con il naso avanti (51-50). Mentre Hicks tenta di salire in cattedra e trascinare i suoi, Portannese gli risponde con la tripla che chiude il terzo quarto sul 57-54.

Borra tenta di riavvicinare i suoi, ma George e poi Portannese da sotto su assist di Mathis portano l’Upea sul massimo vantaggio (63-56). Il quarto fallo di George su Graves, che dalla lunetta li realizza entrambi, e poi Toppo per il -3, sembrano mettere in pericolo il risultato paladino, ma Mathis e Battle realizzano nuovamente un +7 Upea (67-60). I soliti Graves e Toppo sono sempre lì ad approfittare di qualsiasi spazio nella difesa paladina, Passera concretizza nuovamente un +5 Upea, e coach Moretti vuole parlarci su, mancano meno di 3 minuti al termine della gara. Di nuovo Graves e Cortese trovano le incursioni del -1 (69-68), ma Poletti subisce il fallo di Hicks quando mancano 25 secondi alla fine. Pistoia ferma nuovamente il tempo e manda Battle in lunetta, che li realizza entrambi (71-68), anche Mathis fa subito fallo sistematico su Graves, che fa 2/2 quando mancano 18 secondi al termine. Si va avanti a falli sistematici, questa volta Battle fa 1/2, ma il rimbalzo sul tiro libero sbagliato è di Poletti, con Battle che subisce di nuovo fallo e che questa volta li realizza entrambi mettendo in salvo il risultato.

Upea Orlandina Basket – Giorgio Tesi Group Pistoia 75-70 (25-25; 40-40; 57-54)
Orlandina: Passera 6, Vignali ne, George 12, Poletti 6, Portannese 9, Palermo ne, Battle 22, Mathis 8, De Lise ne, Pellegrino 2, Mason 10. Coach: Gianmarco Pozzecco
Pistoia: Della Rosa ne, Grillini ne, Meini, Alibegovic 6, Toppo 14, Borra 2, Galanda 13, Hicks 17, Cortese 5, Graves 13. Coach: Paolo Moretti
Arbitri: Materdomini, Quarta, Morelli.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close