sindoni_pp

C. d’Orlando: Sindoni risponde all’Enel ma la questione non si chiarisce


Torniamo ad occuparci della vicenda legata al decreto ingiuntivo inviato al Comune di Capo d’Orlando per il recupero di un credito che, sembra, sia maturato per bollette non pagate dall’Ente all’ENEL. Dopo le prime dichiarazioni di Sindoni e la risposta piccante di ENEL ecco che il primo cittadino ritorna sull’argomento con una nuova dichiarazione ancora più “accesa” anche se, a nostro modesto avviso, non chiarisce definitivamente la questione. Le bollette sono state pagate? E’ vero che, come afferma Enel, da giugno a dicembre  è maturato nuovamente un debito di 200 mila euro per fornitura elettrica non pagata? Il Sindaco, con la risposta di questa mattina ipotizza una differenza di trattamento tra nord e sud ma, di fatto, non ci sembra chiarisca la posizione dell’Amministrazione comunale. Ed è forse questo il punto chiave dell’intera vicenda perché sembra davvero difficile, ma ormai in effetti siamo abituati a tutto a livello nazionale, che un giudice proceda con un decreto ingiuntivo senza avere in mano dei dati certi ed altrettanto improbabile sembra che l’Enel lanci delle accuse così pesanti contro il Comune di Capo d’Orlando senza avere prove sufficienti. Che poi il pensiero di Sindoni, sicuramente condiviso da molti, anche da noi, che la differenza di trattamento economico riservato da Enel a seconda delle Regioni o delle Provincie sia sbagliato e da rivedere non ci sono dubbi. Ma la questione rimane un’altra. Il Comune ha pagato o no la fornitura di energia elettrica dal 2007 ad oggi?

Di seguito il comunicato stampa integrale del comune di Capo d’Orlando con le dichiarazioni di Enzo Sindoni:

Il Sindaco Enzo Sindoni, che nei giorni scorsi aveva portato a conoscenza dei cittadini di una ingiunzione di pagamento da parte dell’Enel, ritorna oggi sulla questione, dopo un comunicato della stessa azienda. Di seguito la dichiarazione del Sindaco di Capo d’Orlando:

”La reazione scomposta e sproporzionata con la quale il <<colosso>> Enel risponde ad un modesto Sindaco di Provincia dell’estremo sud, reo
di avere deciso di non fare pagare alle casse pubbliche somme che non sono
dovute, è per me un gradito regalo di Natale perchè conferma che con
la mia iniziativa legale, ho colpito nel segno. Sono da sempre abituato a parlare chiaro ed assumermi la responsabilità di ciò che dico e quindi, senza curarmi della violazione a privacy e deontologia, una caduta di stile degna di un  rigattiere di provincia, non certo di un’azienda quotata in borsa, vado
al problema. Vivo in Provincia di Messina, il luogo dove si montano cabine
elettriche che al nord sono dismesse da anni, e dove si tenta tramite altri tentacoli dello stesso mostro, elettrodotti che annientano il diritto alla salute ma garantiscono lauti guadagni in tempi rapidi. Capo d’Orlando è un paese amministrato con attenzione e paga l’energia elettrica il miglior prezzo che il mercato offre e quindi non ha nulla di cui lamentarsi ed ha accantonato in bilancio le somme relative ai consumi effettuati. Ma non per questo pagherà un solo euro in più di quanto è dovuto e dimostreremo in Tribunale le nostre ragioni, con buona pace anche dei consueti oppositori disfattisti che pur di attaccare me, sarebbero felici di vedere il paese in dissesto. Si rassegnino, i debiti fuori bilancio non abitano a Capo d’Orlando. Tornando invece ai signori dell’Enel ed al loro comunicato, dopo avere riconfermato ognuna delle cose dette da me e dal Vice-Sindaco Aldo Leggio alcuni giorni fa, chiedo di dichiarare pubblicamente che ai Comuni di tutta Italia garantisce le stesse tariffe, al sud come al nord, a Barcellona P.G. come a Lissone (MB), nelle Province di Parma e Trento come nei Nebrodi o nella Valle del Mela.
Perchè se emergesse che un Comune (non Capo d’Orlando) ha pagato il
700% più di un altro per lo stesso servizio, si tratterebbe di una truffa ai danni dei cittadini e le eventuali spiegazioni non dovrebbero essere date a me, ma ai cittadini che hanno pagato di più e, forse, alla Magistratura”.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close