municipio_milazzo

Milazzo: si dimettono gli assessori D’Amore e Nastasi


Nel corso della seduta del consiglio di ieri sera, gli assessori Massimo D’Amore, titolare della delega alla Famiglia e Gianfranco Nastasi, titolare della delega al commercio e al turismo, hanno ufficializzato la chiusura del loro rapporto politico con il sindaco Carmelo Pino. Lasciano così la giunta che, dopo il dimissionamento di Capone, in atto resta formata da tre assessori: Pippo Midili, Santi Romagnolo e Stefania Scolaro.

Dichiarazioni diverse, ma motivazione sostanzialmente comune quella emersa dalle parole dei due ormai ex amministratori: “mancato coinvolgimento nell’attività politico-amministrativa da parte del primo cittadino”. Più articolato l’intervento di D’Amore, che dopo aver letto un documento a firma del portavoce del movimento ”Uniti”, ing. Gianfranco Minniti, ha aggiunto come tale decisione costituisca un passaggio “anche umano importante e netto”. “La politica in materia di servizi sociali perseguita contraddice la mia storia e formazione personale, non si possono chiudere centri sociali per una spesa di 2000 euro. Se devo scegliere da che parte stare scelgo i cittadini, gli anziani e non posso continuare a rimanere. Lascio progetti che matureranno nei prossimi mesi ma ciò non basta per giustificare la presenza in un contesto ormai lontano dalla gente e inadatto, per tanti motivi, ad affrontare le sfide gravi rappresentate dai drammi che giornalmente ho dovuto affrontare.”

Subito dopo a prendere la parola è stato anche Gianfranco Nastasi, al centro da qualche giorno della polemica da parte dei commercianti che hanno contestato il suo operato a supporto del commercio. Dopo aver letto un documento in cui rispondeva alle accuse, ha ribadito la difficoltà di operare a causa di ristrettezze economiche e ha ricordato rapidamente tutte le iniziative svolte nel corso dei due anni di mandato-

Nel corso del dibattito sono intervenuti i consiglieri Antonio Napoli, Franco Cusumano, Antonio Capone, Francesco Alesci, Giuseppe Marano, Franco Scicolone, Roberto Mellina e Francesco De Pasquale.

Il consiglio ha poi affrontato il punto iscritto all’ordine del giorno straordinario relativo alla delibera di adesione al Gac – Gruppo azione costiera – ma dopo una serie di interventi, il presidente Pergolizzi ha rinviato la seduta a oggi.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close