polizia-400x175

Messina: rapinano banca, sparano ai poliziotti e sequestrano due persone. Un rapinatore arrestato


Si chiama Giuseppe Trischitta il 53enne messinese che è stato arrestato stamane dai poliziotti delle Volanti, subito dopo aver messo a segno un colpo alla Banca Carige di Messina.

Intorno alle 12.40 due uomini travisati da passamontagna e casco hanno fatto irruzione nei locali della banca Carige di Viale San Martino, ed hanno immobilizzato la guardia giurata che si trovava all’ingresso della banca sottraendogli l’arma d’ordinanza. Mentre uno dei due teneva sotto tiro il vigilantes, l’altro, si è fatto consegnare il denaro contenuto in cassa, minacciando di far del male alla guardia giurata.

Nel frattempo è giunta sul posto la moto volante in servizio di controllo antirapina ed una Volante della Polizia di Stato allertata a seguito di segnalazione giunta in Sala Operativa. Al momento di uscire dalla banca, i due rapinatori, si sono ritrovati davanti i poliziotti, e pertanto hanno preso in ostaggio due clienti che si trovavano all’interno della stessa.

Uno dei due malviventi, facendosi scudo con una donna, è riuscito a fuggire portando con se la somma asportata, che equivale a circa 9mila euro, mentre l’altro, facendosi scudo con un giovane si è dato alla fuga nella vicina via Siracusa inseguito dai poliziotti.

Cercando di seminare gli agenti, quest’ultimo si è liberato dell’ostaggio ed ha esploso un colpo d’arma da fuoco contro i poliziotti proseguendo la fuga. Non è andato molto lontano, però, poiché gli agenti lo hanno scovato poco dopo, mentre tentava di nascondersi all’interno del cassone di un camion.

Successivamente è stato recuperato il casco ed il passamontagna abbandonati dall’uomo, oltre che la pistola utilizzata dai malviventi per la rapina (una 7.65 semiautomatica con matricola abrasa), e l’altra pistola appartenente alla guardia giurata.

Giuseppe Trischitta è stato tratto in arresto per rapina aggravata, sequestro di persona, tentato omicidio e porto abusivo di arma clandestina. Sarà accompagnato presso la locale Casa Circondariale a disposizione dell’A.G..

Sono in corso indagini al fine di individuare il secondo rapinatore.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close