comizio pdl

C. d’Orlando: per il PDL “l’amministrazione Sindoni stanga le famiglie imponendo tariffe salatissime”


Tasse aumentate a discapito dei cittadini di Capo d’Orlando. Questo si legge, in maniera chiara e senza tanti fronzoli, nel comunicato stampa diffuso quest’oggi dai consiglieri comunali del PDL e dal coordinatore cittadino Renato Mangano.

Imu, Ato, Gas, Revisori dei conti e casa protetta per disabili i punti descritti nel comunicato stampa che trovate integrale di seguito:

 

IL PDL DALLA PARTE DEI CITTADINI ONESTI

 

A) IMU:  Aumento 119 % per le seconde case e i magazzini;

Aumento del 121% per i negozi;

Aumento del 316 % per terreni agricoli;

Il PDL HA VOTATO CONTRO

B) ATO / TARES :non è stata rispettata la promessa elettorale di riduzione delle tariffe; non è stata compiuta la verifica dei servizi fatturati e non resi dal gestore, nonostante siano stati  contabilizzati “forfettariamente”; non è stato ancora approvato il regolamento e la relativa nuova tassa sui rifiuti e sui servizi “TARES”, che sostituirà le tariffe TIA1 e TARSU ,  ma  nelle more dal prossimo gennaio 2013 i cittadini dovranno sostenere un  incremento dei costi pari al  10-15%; non è stata colta tale opportunità per verificare l’organizzazione e i costi dei servizi ambientali nella prospettiva  di abbattere i costi, facendo risparmiare tanti euro alle famiglie orlandine;

C) GAS : le tariffe hanno un importo doppio rispetto a quelle praticate nei paesi limitrofi in violazione delle clausole contenute nel contratto Comune – Gestore che fanno divieto di praticare tariffe superiori ai valori medi applicati nei comuni limitrofi;

D) REVISORI DEI CONTI : l’amministrazione Sindoni, non rispetta la legalità, opponendosi pervicacemente all’elezione di un collegio di revisori dei conti, fondando il proprio convincimento su una errata interpretazione della normativa regionale, nonostante il precedente del comune di Tortorici, che le fa comodo  perché evita approfonditi controlli;

E) CASA PROTETTA PER DISABILI: Incalzata dal Popolo della Libertà ha rinunciato alla sua  “politica delle alienazioni”,condividendo quella della  “valorizzazione del patrimonio immobiliare comunale”, portata avanti dal PDL, contraendo  un mutuo di 3.000.000,00 di Euro per il completamento della struttura,  che finalmente verrà messa a disposizione della collettività .

I CITTADINI ORLANDINI SI OPPONGONO AD UNA IRRESPONSABILE POLITICA DEI SERVIZI CHE LI STA AFFAMANDO

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close