S. Agata M.llo: ATOME 1 allo sbando. Raccolta ferma, niente stipendi e le SRR?


La Regione sbatte la porta in faccia all’ATO ME 1 relativamente alla richiesta di un anticipo fondi. I dipendenti dei gestori che si occupano della raccolta dei rifiuti, con ormai sei mensilità ancora da percepire (come se non bastasse alle porte del Natale!) non garantiscono più tutti i servizi se non quelli essenziali. Le lettere di licenziamento sono già state recapitate, ma questo si sapeva già. L’ATO ME 1 non ha soldi in cassa e non rimane altro che fare appello ai cittadini, quanto meno per girare le eventuali somme incassate ai gestori e pagare così le spettanze agli operai.

Insomma la situazione, probabilmente, non è mai stata così drammatica in considerazione anche del fatto che dal prossimo 31 dicembre le ATO scompariranno per cedere il posto alle SRR che però stentano a “decollare”, anzi, vista la partecipazione all’ultima riunione di Sant’Agata Militello sembra proprio che non hanno nemmeno intrapreso la pista di rullaggio.

La politica rimane ancora silenziosa sull’argomento, la stessa politica che ha fortemente voluto questo “carrozzone” senza fornire i servizi necessari per un suo regolare sviluppo.

Si prospettano festività natalizie difficili con raccolta a singhiozzo e futuro ancora incerto.

Il 13 dicembre è stata organizzata una mobilitazione dai dipendenti con la speranza, ormai remota, che qualcosa si sblocchi.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close