“Città per la vita”, contro la pena di morte

Anche quest’anno il Comune di Patti aderisce alla Giornata Mondiale delle “Città per la Vita – Città contro la pena di morte” che si celebra ogni anno il 30 novembre. In tutto il mondo più di 1400 ”Città per la vita” illumineranno un monumento-simbolo contro la pena di morte per dichiarare la loro adesione all’iniziativa ”No justice without life”.

Ogni Città che aderisce all’iniziativa internazionale mette a disposizione come ”logo vivente”, un monumento o luogo principale della Città, che verrà illuminato per le giornate del 28-29-30 novembre, sottolineando così l’impegno della Città contro la pena di morte.

Da oggi sino a venerdì 30 novembre, a Patti verrà illuminato il prospetto e le sale prospicienti il quartiere San Michele dell’ex Convento San Francesco. La Giornata Internazionale delle Città per la Vita – Città contro la Pena di Morte rappresenta la più grande mobilitazione contemporanea planetaria per indicare una forma più alta e civile di giustizia, capace di rinunciare definitivamente alla pena capitale; attualmente hanno aderito all’iniziativa 1.553 città, 87 nazioni, 69 capitali nel mondo.

“Abbiamo accolto anche quest’anno con favore la richiesta della Comunità di Sant’Egidio di aderire alla Giornata Mondiale ”Città per la Vita – Città contro la pena di morte”- ha commentato il primo cittadino Avv. Giuseppe Mauro Aquino. Come fatto già lo scorso anno abbiamo individuato il Complesso monumentale di San Francesco, quale luogo simbolo da dedicare all’iniziativa, che dal 28 al 30 di novembre resterà illuminato nelle ore notturne. In questa battaglia di civiltà e di difesa della Vita – ha concluso il primo cittadino – la nostra Comunità è e sarà sempre in prima linea”.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close