opposizione brolo_pp

La minoranza accende i riflettori su un caso di disagio economico

Il gruppo dei consiglieri di minoranza di Brolo composto da Gaetano Scaffidi, Irene Ricciardello, Vincenzo Princiotta, Giuseppe Miraglia e Filippo Collovà si è fatto portavoce di una situazione di disagio economico segnalato da un dipendente del comune di Brolo. I consiglieri, pur non entrando nel merito della delicata questione, vogliono esprimere solidarietà al dipendente, accendendo i riflettori sul caso segnalato.

Ecco di seguito il comunicato dei consiglieri e la lettera del dipendente inviata al sindaco di Brolo, Salvo Messina.

“In qualità di consiglieri comunali, crediamo doveroso dar voce al grido di dolore proveniente dalle fasce deboli presenti all’interno del nostro territorio.

Pur non entrando nell’aspetto tecnico della questione vogliamo esprimere solidarietà ad un dipendente precario del comune di Brolo, che ha avuto il coraggio di rendere pubblico il proprio disagio.

 

Siamo stati interpellati dal signor Gullotta Giuseppe, dipendente a tempo determinato del comune di Brolo (cosiddetti precari storici), che ci ha segnalato la nota da lui indirizzata al Sindaco, protocollata in data 15.10.2012, nella quale espone dettagliatamente le condizioni in cui è stato “costretto” a svolgere le mansioni a cui è preposto, nel periodo 2004-2012.

 

Se quanto “denunciato” dal sig. Gullotta, risponde a verità, ci chiediamo quale provvedimenti il sindaco, da primo cittadino ma anche da buon padre di famiglia, intende porre in essere a tutela  dei sacrosanti diritti dell’interpellante.

 

 

Brolo, lì 26 Novembre 2012

I Consiglieri Comunali di Minoranza “UNITI PER BROLO”

LETTERA DEL DIPENDENTE GULLOTTA GIUSEPPE

                                                                                  Al signor sindaco

Salvatore Messina

 

 

e, p.c.:

Al resp.le del IV° servizio

Rag. Carmelo Arasi

 

Alla coordinatrice resp.le

dell’uff. Tributi

Rag. Vittoria  Ricciardo Calderaro

 

 

Brolo, 15 ottobre 2012

 

Oggetto: Richiesta compensi finanziari.

 

Io sottoscritto Giuseppe Gullotta, contrattista presso questo Comune.

Dal 2004 impegnato con la mansione di letturista e rilevatore di anomalie degli impianti idrici dislocati sul territorio del Comune di Brolo.

 

D’obbligo vi ricorda, che, all’incirca la metà del mese di Settembre dell’anno in corso, la responsabile nonché coordinatrice dell’ufficio Tributi, ha provveduto a quantificare gli indennizzi che spetteranno ai letturisti per l’anno 2011.

Con la presente, mi permetto di allegare resoconto stilato dalla stessa.

 

Alla somma che mi spetta, chiedo che mi venga riconosciuto e sommato, quale contributo parziale di spese di carburante e di usura del mezzo di locomozione di mia proprietà, la somma di €. 7.320.

Quali €. 4320 di carburante, €. 10 a settimana, e solo €. 3000 rapportati per nove anni (dal 2004 al 2012) come contributo per quanto in un mezzo di locomozione è soggetto ad usura continua (freni, olio, gomme, ecc.).

Non pretendo tutta la somma in una unica soluzione.

Ma in lasso di tempo non superiore a quattro mesi a partire dal mese in corso, quello di Ottobre.

 

Premetto che non voglio più sentire scuse del tipo soldi non ce ne sono…

Poiché né io, né altri cittadini come me, siamo i responsabili della cattiva gestione pubblica perpetuata inesorabilmente per anni.

 

Desidero farvi un semplicissimo esempio di come si gestisce una famiglia:

Percepisco mensilmente solo €.863… eppure non ho debiti, pago mensilmente un affitto da €. 300 compro dall’acqua sino al sale… certo, non posso permettermi il lusso, ma non so che farmene sinceramente… posso camminare sempre a testa alta e ogni giorno che passa mi accorgo di avere più amici veri e leali che nemici!

 

Di contro, in caso dei soliti piagnistei, divenuti a dir poco insopportabili per chiunque, darò in termini lavorativi, quanto da ora in avanti mi verrà concesso, in termini di riscontro ai miei sacrosanti DIRITTI, rendendo pubblica tale insostenibile situazione.

 

Il richiedente

 

f.to  Giuseppe Gullotta

Di seguito i conteggi effettuati dalla responsabile coordinatrice dell’ufficio tributi, signora Vittoria Ricciardo Calderaro.

Indennità di conteggio spettanti al sottoscritto per l’anno 2011.

 

Aspetto che mi vengano quantificati, a stretto giro di tempo, le indennità e gli incentivi che vanno dal 2004 sino al 2010.

Omesse, senza giustificazione e quindi intenzionalmente.

 

Naturalmente, prendo nota, di questo e di quanto altro mi è stato sottratto, indebitamente, dalle passate amministrazioni e da quella attuale.

 

 

CONTEGGIO DELLE INDENNITA’ SPETTANTI PER L’ANNO 2011

 

EURO     300,00     SALARIO ACCESSORIO

EURO     324,00     INDENNITA’ DI DISAGIO

EURO     527,00     PREMIO PRODUTTIVITA’

EURO   1.151,00

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close