GRUPPO MINORANZA

DEBITI VERSO IL CONSORZIO ECO3 – LA MINORANZA INTERROGA

Nuova interrogazione della minoranza consiliare di Brolo, composta da Gaetano Scaffidi, Irene Ricciardello, Giuseppe Miraglia, Vincenzo Princiotta e Filippo Collovà. L’argomento riguarda un debito maturato dal comune di Brolo nei confronti del consorzio Eco 3 che si occupa di gestire l’impianto di depurazione di tre comuni limitrofi: Brolo, S. Angelo e Piraino. Il debito ammonterebbe a 360.000,00 euro.

Ecco l’interrogazione dei consiglieri brolesi.

Oggetto: Interrogazione e richiesta inseriemento punto odg.-

Premesso:

  • Che nell’Aprile 2008 è stato costituito, tra i comuni di Piraino, Brolo e S. Angelo di Brolo, il  Consorzio eco 3 per lo smaltimento e la depurazione liquami;
  • Che la gestione dell’impianto, affidato alla ditta vincitrice del bando di appalto pubblico, comprende il “Servizio per la gestione operativa, la conduzione, la manutenzione ordinaria e programmata, il trasporto e il conferimento dei fanghi a discarica autorizzata, dell’impianto di depurazione consortile a servizio dei Comuni di Piraino, Brolo e S. Angelo di Brolo”;
  • Che l’impianto ha una grande rilevanza a livello igienico sanitario per il nostro comprensorio;
  • Che la gestione dell’impianto comporta, soltanto per la manutenzione ordinaria e la corrente elettrica, un costo di circa 25 mila euro al mese;
  • Che nell’atto costitutivo del suddetto consorzio è stato stabilito che i 3 Comuni avrebbero contribuito alle spese di gestione in parti proporzionate al numero di utenze allacciate e che quindi il Comune di Brolo deve compartecipare per circa il 56% delle spese totali (questo perché il comune di Piraino ha circa la metà di utenze del suo territorio collegate a questo depuratore e S.Angelo  solo un piccola parte, mentre Brolo le ha per la totalità della popolazione);
  • Che su richiesta del consigliere comunale Scaffidi, il responsabile del servizio economico finanziario del consorzio ha certificato con nota prot. n°179 del 15/11/2012, che alla data del 31.12.2011 il Comune di Brolo è debitore nei confronti del consorzio ECO3 per  €199.695,00, cifra alla quale va aggiunta la quota per il 2012, che si aggira intorno ad €160.000,00,  per un totale di un DEBITO nei confronti del consorzio Eco3  di  €360.000,00 circa (cifra considerata in difetto);

Considerato:

  • che l’importo delle bollette dell’acqua che i cittadini pagano, è comprensivo di una quota esplicitamente riservata al servizio depurazione e fognario;
  • che queste somme non posso essere assolutamente utilizzate per altri scopi o essere destinate ad altri capitoli di bilancio;

Tutto ciò premesso, i sottoscritti consiglieri comunali

INTERROGANO la S.S. per conoscere :

  • I motivi per i quali non si sia, in questi anni ottemperato a quanto di nostra competenza, evitando così l’accumulo di somme arretrate, portandoci ad avere, oggi un debito per un importo così elevato;
  • In quale capitolo sono stati destinati i soldi versati dai nostri cittadini per le bollette dell’acqua, e come sono state utilizzate le quote relative ai canoni di depurazione e fognatura;
  • A quanto ammonta esattamente la quota prevista nel nostro bilancio di previsione per far fronte a questo debito e in quale capitolo risulta iscritta;
  • Come e quando si pensa di pagare questo debito;
  • Se la S.S. non ritiene inopportuno ritardare ulteriormente il pagamento, considerato il fatto che ciò può comportare, oltre all’interruzione del servizio con addirittura la fuoriuscita dal consorzio e le gravissime conseguenze del caso, anche un aggravarsi della già critica situazione debitoria che il nostro comune vanta con sempre più numerosi creditori;

Si richiede risposta scritta ed inserimento, per discussione in aula, come punto all’ordine del giorno nel prossimo consiglio comunale utile.

Brolo lì 20/11/2012

I Consiglieri Comunali di Minoranza gruppo “Uniti per Brolo”

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close