laccoto (1) pp

LA RETE “STROKE UNIT”, CATENA ASSISTENZIALE ALL’ICTUS CEREBRALE ACUTO

“Un altro obiettivo del piano di riordino della rete ospedaliera diventa  operativo”. A dichiararlo è l’on. Giuseppe Laccoto, al lavoro nel suo incarico di Presidente della Commissione Sanità per il miglioramento dell’offerta assistenziale delle realtà ospedaliere della provincia di Messina.

La notizia riguarda l’attivazione della rete delle stroke units, strutture di area neurologica che dovranno gestire pazienti con deficit cerebrale focale acuto di natura ischemica o emorragica non di pertinenza neurochirurgica.

“L’ictus cerebrale rappresenta la seconda causa di morte a livello mondiale e la prima causa d’invalidità, demenza e perdita dell’autosufficienza – osserva Laccoto- e queste strutture oltre a garantire la collocazione in una struttura con servizio di emergenza, la presenza di un team multidisciplinare consentiranno una via d’accesso preferenziale alle strumentazioni di supporto diagnostico e terapeutico ( angiografia e/o risonanza magnetica) e radiologiche generali”.

La stroke unit costituisce il fulcro della catena assistenziale all’ictus cerebrale acuto che, alla luce del decreto che individua la rete operativa in Sicilia, “può contare su 8 posti letto nel Presidio Ospedaliero Cutroni Zodda di Barcellona e 8 posti letto nel Presidio Ospedaliero Generale di S.Agata di Militello – dichiara l’on. Laccoto – che, come già assicurato dal Commissario dell’ASP di Messina, saranno attivati a stretto giro con l’impiego di nuove figure di personale specializzato quali medici, infermieri, fisioterapisti e logopedisti”.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close