sikelia_pp

Presentato il progetto Free Mobility


Nel corso di una conferenza tenutasi presso i locali della Società Operaia di Santo Stefano di Camastra, la Sikelia, Società Cooperativa Sociale ONLUS, ha presentato alla comunità stefanese  il progetto Free Mobility. Un progetto quest’ultimo che mira ad intervenire nel sociale e nello specifico si prefissa come scopo principale quello di assicurare un’ autonomia e un’adeguata integrazione dei  cittadini con ridotta capacità motoria. Alla conferenza di presentazione hanno preso parte Antonina Mingari, Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Santo Stefano, Gaetano Amato, Presidente della Sikelia, Roberta Mingari, socia della medesima cooperativa e in rappresentanza della “Sintesi Comunication” il dott. Stellino e il sig. Milia.

Un valente progetto  che è stato già attuato in diversi comuni d’Italia e che nella realtà stefanese  potrà essere realizzato grazie alla Sikelia con il patrocinio del Comune.  La Sikelia è una cooperativa ONLUS impegnata nel sociale, i cui obiettivi principali sono il perseguimento dell’interesse generale della comunità, la promozione umana e l’integrazione sociale dei cittadini attraverso la gestione di servizi socio sanitari ed educativi, nonché attraverso prestazioni di servizi a favore di infermi, anziani, portatori di handicap  e comunque in generale persone svantaggiate.

Il progetto, nello specifico, prevede il noleggio di un pulmino che la  “Sintesi Comunication” mette a disposizione in comodato d’uso.
In questo modo, il tutto verrà finanziato mediante la vendita alle aziende, commercianti e artigiani locali di spazi pubblicitari sullo stesso mezzo di trasporto. Per le aziende quindi un strumento pubblicitario che nobilita senza dubbio le stesse, in quanto con il loro impegno contribuiranno alla realizzazione del progetto,  senza contare il fatto che esse ne trarrebbero vantaggi competitivi, in quanto la legge prevede la  possibilità di detrarre fiscalmente tali spese di pubblicità e di propaganda;  per la comunità, invece, la possibilità di poter usufruire gratuitamente di un servizio messo a totale disposizione dei disabili e di coloro che avranno superato i 65 anni di età. Il pulmino sarà ovviamente modificato per il trasporto di persone con ridotta capacità motoria come anziani, diversamente abili e non autosufficienti,  garantendo così a questi ultimi la possibilità di muoversi all’interno della propria città per svago, visite mediche e quant’altro.


Grande fiducia si coglie nelle parole del presidente della Sikelia, Gaetano Amato, che confida molto nella buona riuscita di un simile intervento, il quale  risulterebbe senza dubbio vantaggioso ed efficiente per tutti quei cittadini che spesso incontrano tante difficoltà a muoversi anche all’interno del proprio comune. Maggiore fiducia va riposta però nei commercianti e nelle aziende, che da ora in poi potrebbero iniziare a investire le proprie spese pubblicitarie in questo settore, raddoppiando in questo modo le finalità della sponsorizzazione. Una perfetta sinergia quindi tra il  profit e il non profit  e per le imprese senza dubbio un nuovo modo di fare comunicazione, garantendo non solo visibilità alle stesse ma anche e soprattutto un modo per attribuire ad esse un forte valore etico-sociale. Un valore questo che funga da impulso per tutta la comunità, perché si giunga a comprendere l’importanza, in un mondo oramai dominato da futili valori e da vuote ambizioni, della solidarietà, come motore trainante per una società migliore.

A conclusione della conferenza il presidente Gaetano Amato ha informato tutti i presenti che chiunque voglia ulteriori informazioni sul progetto potrà recarsi presso i locali della Società Operaia tutti i mercoledì dalle 17.00 alle 18.30.

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Close