sindmene

SINDONI INVITA MENEGHIN PER L’ESORDIO DEL POZ


Il ritorno di Gianmarco Pozzecco a Capo d’Orlando nella nuova veste di allenatore ha riportato grande entusiasmo intorno all’Orlandina Basket e ha fatto sì che la piccola società siciliana fosse nuovamente sotto i riflettori dell’intera stampa sportiva nazionale, la quale ha giudicato positivamente la scelta fatta dalla società paladina.

L’Orlandina Basket fu esclusa dal campionato di Serie A nel settembre 2008 dal Consiglio federale della Fip, allora presieduto da Fausto Maifredi per i mancati o ritardati pagamenti contestati al club paladino su segnalazione della Com.Tec, riguardanti irregolarità nei versamenti dei contributi Enpals, legati ad alcune cartelle esattoriali delle quali l’Orlandina non era stata in grado di documentare il pagamento.
In seguito alle dimissioni di Maifredi, l’eletto presidente della FIP Dino Meneghin, aveva premiato il 2 aprile 2010 a Foligno l’Orlandina Basket vincitrice della Coppa Italia di Serie C. Sindoni aveva già cercato la conciliazione con la Federazione con una lettera datata giugno 2010, nella quale chiedeva a Meneghin, dopo l’annullamento da parte del Tribunale Civile competente delle cartelle esattoriali, di restituire alla storia della società paladina la dignità che merita, dichiarando “che con l’Orlandina la FIP ha commesso un errore, riservandole un giudizio severo e frettoloso risparmiato ad altri, e se possibile di riservare alla squadra, che rappresenta un intero territorio innamorato dello sport che Lei ha contribuito a rendere grande, una via preferenziale per la possibile iscrizione ad un campionato superiore a quello di B dilettanti al quale comunque parteciperemmo con passione ed ambizione immutate.” 

Oggi, dopo oltre 2 anni, Sindoni vuole porre definitivamente fine alle tensioni tra società e federazione, a tal proposito ha invitato Dino Meneghin al PalaFantozzi per assistere al debutto casalingo di Gianmarco Pozzecco sulla panchina paladina che avverrà il prossimo 25 novembre.
Sarebbe il modo migliore per chiudere una contrapposizione seguita all’ingiusta esclusione dell’Orlandina del 2008, afferma Sindoni. Ho più volte chiesto un cenno di distensione, senza con ciò entrare nel merito di una vicenda che il tempo ha abbondantemente chiarito. Al nostro responsabile silenzio anche di fronte a notizie recentissime, mi piacerebbe corrispondesse la voglia di testimoniare con la propria presenza, un evento che dà lustro al basket italiano.”

Print Friendly

clean-service


mt-infissi


uniscuole

Articoli Correlati

Close